1
OGGI: 24/06/2017 22:44:30 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Motori
Bookmark and Share Condividi la notizia
F1: IN RUSSIA 1^ BOTTAS DAVANTI A VETTEL E RAIKKONEN
4 01/05/2017 - Valtteri Bottas l'aveva detto sabato in conferenza stampa, dopo le qualifiche che lo vedevano partire con il terzo tempo dietro alle Ferrari di Vettel e Raikkonen: "Partire dalla seconda fila non e' male anche perche' la strada fino alla curva 1 e' molto lunga". E infatti, il pilota finlandese ha effettuato una partenza perfetta, approfittando della scia e della potenza della power unit Mercedes per passare sia il connazionale che il tedesco, presentandosi per primo alla seconda curva. "Un caccia" l'ha definito Seb che, poi, nulla ha potuto contro il passo gara tenuto dall'avversario, simile al suo e sul quale non è riuscito a guadagnare quei secondi necessari per sfruttare il cambio gomme. Anzi è stato proprio Bottas, approfittando di un leggero ritardo (circa un secondo, ndr) al momento della sosta del tedesco, S riprendersi la testa della corsa con 4"4 di vantaggio. Nel finale, Vettel ha attaccato strenuamente, anche nel tentativo di spingere all'errore il suo avversario che, ad una decina di giri dall'arrivo è arrivato lungo, sfiorando il muretto. Poi, nel finale, l'incomprensione tra Massa e Vettel, con il brasiliano doppiato da Bottas in rettilineo che lasciava la destra al ferrarista in curva 2, senza che questi si infilasse, prima di chiuderla, con un brivido per gli spettatori ed un gesto poco sportivo di Vettel che, poi, a freddo ridimensionava il tutto.

Una gara perfetta, dunque, per Valtteri Bottas che entra nel novero dei vincitori dopo ben 82 Grand Prix. Una vittoria che creerà forse uno squilibrio in casa Mercedes, visto il weekend incolore di Lewis Hamilton, mai competitivo come i primi tre, sempre in ritardo rispetto al compagno di squadra che, è necessario ricordare aveva ottenuto la sua prima pole position dopo sole tre gare con le frecce d'argento e che era stato costretto a cedere il passo poi al team mate in gara, nonostante girasse sugli stessi tempi. La classifica mondiale, infatti, ora vede Hamilton secondo con tredici punti di ritardo da Vettel, ma Bottas, con il successo di Sochi è a soli dieci lunghezze dall'anglo-caraibico. Qualcuno dirà che la pista russa è una tra le sue favorite, ma la gara di Barcellona è tra due settimane e lì potremmo capire se davvero Bottas è un problema per il tre volte iridato e se nella lotta per il titolo piloti possa diventare un alleato favorevole a Vettel, un po' come accadde nel 2007 quando il duello in famiglia in McLaren tra Alonso e Hamilton, favorì Kimi Raikkonen che vinse l'ultimo titolo per la Ferrari. Intanto, la Scuderia di Maranello si è riportata ad una sola lunghezza da quella di Stoccarda tra i Costruttori. Una graduatoria che dopo sole quattro gare conferma come sia sempre più una lotta a due, con la Red Bull terza a 79 punti dalla vetta. Anche in gara, con Kimi Raikkonen ottimo terzo a 11" secondi dal primo e con Hamilton lontano 36" da Bottas, Max Verstappen, quinto, ha tagliato il traguardo con un minuto abbondante di ritardo. Peggio è andata a Daniel Ricciardo, costretto al ritiro dopo solo 5 giri.

Il team austriaco spera di potersi riavvicinare già dal weekend spagnolo, dove ha annunciato l'arrivo di un grosso step per la RB13. Staremo a vedere. intanto, alle loro spalle si fa sempre più presente la Force India. Il team rosanero ha piazzato Sergio Perez e l'ottimo Estaban Ocon al sesto e settimo posto. Ottavo a chiuso Nico Hulkenberg con la Renault, ultimo dei piloti a pieni giri a quasi 1'37" dal vincitore. A chiudere la top ten quindi Felipe Massa con la Williams e Carlos Sainz con la Toro Rosso, staccati di un giro. Da segnalare che al primo via Fernando Alonso si è ritirato lasciando la sua McLaren-Honda a metà tra l'ingresso della pitlane e la pista, costringendo il direttore di gara a chiamare un altro giro di installazione, riducendo la corsa a 52 giri. Anche il secondo via, non è andato completamente liscio con la collisione tra la Renault di Palmer e la Haas di Grosjean, con l'unico regime di safety car.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
23/06/2017 - MOTOGP IN OLANDA, PETRUCCI LEADER IN PRIME LIBERE: DOVIZIOSO 4° E ROSSI 5°

23/06/2017 - MOTOGP, ROSSI: AD ASSEN NUOVO TELAIO, VEDIAMO SE ABBIAMO FATTO PASSO AVANTI

23/06/2017 - LA SMENTITA DI HAMILTON: NON PENSO AL RITIRO NÉ DI ANDARE IN FERRARI

23/06/2017 - GP AZERBAIJAN: MCLAREN PENALIZZATE DI 15 POSIZIONI IN GRIGLIA

23/06/2017 - F1: RAIKKONEN "QUANDO SARA' NECESSARIO AIUTERO' SEB"

23/06/2017 - MOTOGP: DOVIZIOSO "POSSIAMO LOTTARE CON I PIU' FORTI"

23/06/2017 - F1: VETTEL, ABBIAMO GIÀ REAGITO A MONTREAL

22/06/2017 - HAMILTON: "POTREI RITIRARMI ALLA FINE DI QUESTA STAGIONE"

22/06/2017 - "IO TI ASPETTO", BIANCA ATZEI E LA DEDICA D'AMORE PER BIAGGI

22/06/2017 - MOTOGP: ROSSI FIDUCIOSO IN VISTA DEL GP D'OLANDA

21/06/2017 - MOTOGP, APPELLO ROSSI ALLA YAMAHA: "RITROVARE FEELING DEL 2016"

21/06/2017 - MOTOGP: MARQUEZ "ASSEN MI PIACE, QUI HO FATTO GRANDI CORSE"

20/06/2017 - E' UFFICIALE, LA FORMULA E A ROMA IL 14 APRILE 2018

20/06/2017 - NEL 2018 21 GP F.1, TORNANO FRANCIA E GERMANIA

19/06/2017 - SUPERBIKE, MELANDRI VINCE GARA 2 A MISANO

18/06/2017 - SAN MARINO, TRAGEDIA AL RALLY: PILOTA SI SCHIANTA E MUORE

18/06/2017 - MAX BIAGGI E ATZEI MANO NELLA MANO IN OSPEDALE: "STAMMI VICINO"

17/06/2017 - SUZUKI: IANNONE IN DIFFICOLTÀ, MA MAI CHIESTO A BELEN DI LASCIARE BOX

17/06/2017 - F1: CONFERMATA OMOLOGAZIONE PISTA IMOLA

16/06/2017 - MAX BIAGGI STABILE. ATZEI: "E' FORTE, HO FIDUCIA E SPERANZA"

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1