1
OGGI: 23/07/2017 20:39:10 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Ciclismo
Bookmark and Share Condividi la notizia
DUMOULIN CONQUISTA IL GIRO D'ITALIA DEL CENTENARIO
4 29/05/2017 - Il ribaltone c'è stato, e non poteva essere altrimenti. Le cronometro diventano l'ago della bilancia di un Giro d'Italia ma così equilibrato ed aperto sino all'ultima pedalata. Come da facile previsione, Tom Dumoulin strappa la maglia rosa del Centenario a Nairo Quintana proprio nella 21esima ed ultima frazione, una prova contro il tempo individuale di 29,3 chilometri con start dall'Autodromo di Monza (gia' partenza di tappa nel 1949 e nel 1985) ed arrivo in Piazza Duomo a Milano. Al campione olandese della Sunweb basta la piazza d'onore, alle spalle del connazionale Jos Van Emden (LottoNl-Jumbo), per diventare il primo 'tulipano' a iscrivere il proprio nome nell'albo d'oro della corsa Rcs. Tra i due lo scarto è minimo (15"), mentre Manuel Quinziato (Bmc) si toglie lo sfizio di essere il migliore italiano nella decisiva lotta alle lancette. Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) tiene ed è 13esimo a 1'09" dal vincitore di tappa, mentre il colombiano Nairo Quintana (Movistar) è 27esimo a 1'39" ed il francese Thibaut Pinot (Fdj), vera delusione della giornata, è 28esimo a 1'42". Il che, tradotto in soldoni, certifica il trionfo di Dumoulin, che sul podio meneghino precede di 31" Quintana e di 40" il campione uscente Nibali.

"Non so cosa dire, e' un sogno - il commento a caldo di un felicissimo Dumoulin - Quando ho oltrepassato la linea mi hanno detto che avevo vinto, poi mi sono seduto vicino al monitor e mi sono 'ghiacciato'. E' pazzesco, non lo avrei mai immaginato. Sono stato forte e fortunato, Quintana ha fatto una grandissima crono oggi e gli faccio i complimenti, sapevo che avrei potuto lottare per il podio ma vincere è davvero incredibile". I suoi più immediati rivali accettano il verdetto della strada. A cominciare da Nairo Quintana, che svela di aver corso alcune tappe di montagna con la febbre, e quindi non al top della condizione: "Usciamo in crescendo e dopo aver fatto esperienza: abbiamo lavorato tanto senza raccogliere quanto speravamo, anche se il secondo posto e' importante. Potevamo attaccare in montagna ma le forze erano queste, non si poteva fare di piu'. Il Tour? ci andro' per vincere, come ho fatto qui. Abbiamo una grande squadra e daremo il cento per cento". Anche Nibali si accontenta di partecipare alla festa del podio: "Piu' di questo non si poteva fare. Abbiamo sempre cercato di attaccare ma le energie erano queste. Le crono sono state l'ago della bilancia, in due giornate mi sono mancate le gambe, una sul Blockhaus e ad Oropa: la gestione non e' stata semplice e abbiamo dato il massimo simo alla fine".

"E' stato un Giro di livello altissimo - prosegue lo 'squalo' - Il mio obiettivo era il gradino piu' alto ma di piu' non si poteva fare... Nessuno voleva deludere, anche in vista della cronometro finale sapevamo che Dumoulin era quello da distanziare, ma l'olandese ha dimostrato di essere in gran forma". Nibali, unico azzurro ad aver vinto una tappa (quella di Bormio) in questo Giro del Centenario, non svela i piani per l'imminente futuro: "Ora penso a recuperare energie e a tornare a casa, poi vedremo se saremo al Tour o alla Vuelta". Le altre maglie di questa entusiasmante gara, che ha ricordato continuamente lo sfortunato Michele Scarponi, le portano a casa il colombiano della Quick-Step Floors Fernando Gaviria, che si veste di ciclamino come leader della classifica a punti in virtù del suo poker di volate, lo spagnolo del Team Sky Mikel Landa, in azzurro come re degli scalatori, e il lussemburghese della Quickstep Bob Jungels, in bianco come numero uno tra i giovani. Nella generale, infine, altri due italiani nella top ten: Domenico Pozzovivo (Ag2R) è sesto, Davide Formolo (Cannondale) è decimo.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
22/07/2017 - TOUR: ACUTO DI BOASSON HAGEN, FROOME SEMPRE IN GIALLO

21/07/2017 - TOUR: ACUTO DI BARGUIL, FROOME LEADER, ARU ATTARDATO

20/07/2017 - TOUR: IMPRESA DI ROGLIC, ARU FRENA, FROOME RESTA LEADER

20/07/2017 - 'ECCO LE GAMBE DI CHI FA IL TOUR', LA FOTO MANDA IN TILT IL WEB

19/07/2017 - TOUR: MATTHEWS CONCEDE IL BIS, FROOME SEMPRE IN GIALLO

18/07/2017 - TOUR, ARU: “FROOME RESTA IL FAVORITO PER LA VITTORIA FINALE”

18/07/2017 - TOUR, FROOME: “ARU? NELLA TERZA SETTIMANA È SEMPRE ANDATO FORTE”

18/07/2017 - TOUR: SEI GIORNI A PARIGI, FROOME E ARU PRONTI PER BATTAGLIA

17/07/2017 - TOUR: ACUTO DI MOLLEMA, FROOME IN GIALLO, QUINTANA CROLLA

14/07/2017 - TOUR DE FRANCE, ARU CONQUISTA LA MAGLIA GIALLA

13/07/2017 - TOUR: KITTEL CALA IL POKERISSIMO, FROOME RESTA IN GIALLO

12/07/2017 - KITTEL FA POKER AL TOUR, FROOME 50^ GIALLA

11/07/2017 - TOUR DE FRANCE: ARU VEDE GIALLO, SODDISFATTO MA BELLO VIENE ADESSO

10/07/2017 - GIRO ROSA A OLIMPIONICA VAN DER BREGGEN

10/07/2017 - TOUR, FROOME CONSERVA MAGLIA GIALLA DOPO TAPPA PIÙ DURA

10/07/2017 - ARU: TAPPACCIA, HO RALLENTATO QUANDO FROOME SI È FERMATO

10/07/2017 - URAN FA FESTA AL TOUR, FROOME RESTA IN GIALLO

10/07/2017 - TOUR: FROOME "BILANCIO POSITIVO, CON ARU TUTTO OK"

08/07/2017 - CICLISMO: IN DUEMILA PER LA 30/A FAUSTO COPPI

08/07/2017 - TOUR: VALVERDE A CASA, RECUPERO LUNGO

08/07/2017 - CICLISMO: KITTEL VINCE DI MISURA, FROOME SEMPRE IN GIALLO

08/07/2017 - CICLISMO: CRETTI RESTA GRAVE, E' IN COMA FARMACOLOGICO

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1