1
OGGI: 21/11/2017 15:03:13 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Napoli
Bookmark and Share Condividi la notizia
Ursino, Juric, Marolda, Parisi, Giuliani, Ventre, Moretti, Moggi, Croce, Venerato, Durante, Iori a Radio Crc
4 11/07/2017 - A Radio Crc è intervenuto Giuseppe Ursino, direttore sportivo del Crotone: “Stiamo facendo un mercato diverso rispetto allo scorso anno, c’è più disponibilità, forse perché ci conoscono. Abbiamo messo a segno 3 colpi importanti finora, ma la squadra non è ancora completa. Vorrei far ritornare Trotta e Crisetig e poi prenderò un difensore centrale e un centravanti. Vogliamo fare un po' come il Napoli e quindi ripartire dalle ultime partite della scorsa stagione e il primo allenamento che ho visto stamattina è proprio improntato sull’entusiasmo, sulla velocità e sulla serenità. Grassi? Vorremmo prenderlo, ma ci sono anche altre squadre con potenzialità maggiori delle nostre. Grassi da noi sicuramente giocherà, altrove non so e credo convenga sempre andare dove si gioca. Ho accennato a Giuffredi, il suo agente, il nostro interesse e in settimana sentirò anche Giuntoli. Tra stasera e domani sentirò ancora Giuffredi. Luperto mi piace, ma non credo sia in grado di giocare da titolare da noi. Il Napoli si batterà per lo scudetto ed ha fatto la campagna acquisti più giusta. La squadra è spettacolare, gioca un calcio bellissimo, ma oltre al Napoli, attenzione all’Inter che può essere un’altra antagonista. Il Milan è un’incognita perché ci sono troppi stranieri e avranno bisogno di tempo. Per combattere con la Juve ci vogliono le armi che ha il Napoli: il gioco, l’organizzazione”.

Marco Juric, giornalista: “Ho visto Mario Rui, camminava regolare, non c’è nessun problema. Con la Roma ha fatto tutte le visite mediche, ma De Laurentiis ha voluto le solite 4 risonanze al ginocchio, visto anche l’infortunio del giocatore. All’ingresso Mario Rui non ha parlato, magari gli strappiamo qualche dichiarazione all’uscita da Villa Stuart”.

Ciccio Marolda, giornalista: “Il Napoli non può nascondersi, la parola scudetto è stata sdoganata ed è già un passo in avanti. Non nascondersi vuol dire avere consapevolezza di ciò che si può fare e questo è l’anno giusto per raccogliere non più solo applausi, ma qualche trofeo. La squadra da battere resta la Juventus non solo perché ha vinto gli ultimi 6 scudetti, ma perché ha comunque un gioco produttivo. La Roma sta cambiando molto mentre le milanesi non credo possano nello stesso anno rifondare e raggiungere il successo”.

Fabio Parisi, procuratore di De Guzman: “De Guzman all’Eintracht? De Guzman ha una storia, un presente ed un futuro per cui è stato molto semplice trovare delle soluzioni. Abbiamo sempre lavorato in sintonia con il Napoli che ha agevolato il trasferimento, è stato molto collaborativo. E’ giusto che se un calciatore non fa parte dei programmi di una squadra non debba restare così come è giusto che De Guzman svolga il suo lavoro in un’altra società. De Guzman ha rinunciato ad un parte consistente dell’ingaggio, al momento non verrà corrisposto nulla al Napoli per il trasferimento, ma è possibile che possa arrivare qualche bonus. Non sta a me dire certe cose, non sarebbe serio, posso dire che De Guzman ha accettato delle condizioni. Il mercato del Napoli è stato già fatto l’anno scorso e quest’anno c’era la necessità di completare l’organico. Rui è una garanzia, conosce il modo di giocare di Sarri mentre Reina è un portiere di assoluto livello quindi il mercato è fatto. Se poi il Napoli passerà i preliminari, potrebbe anche decidere di intervenire ancora. Ghezzal alla Roma? La Roma ha come obiettivo lui che è svincolato, ma la situazione la sta seguendo Oscar Damiani”.

Fulvio Giuliani, giornalista: “Per la prima volta il Napoli dichiara il suo obiettivo e neppure ai tempi di Maradona si dava per scontato che si dovesse lottare per lo scudetto e dire che l’obiettivo è il primo posto è affascinante. Il prossimo campionato sarà più competitivo e ,i aspetto molto dall’Inter mentre sul Milan continuo a nutrire molti dubbi perché gli acquisti sono stati fatti, ma bisogna assemblarli”.

Roberto Vente, giornalista: “Il futuro di Reina si chiarirà dopo l'incontro con De Laurentiis anche se la strategia è delineata e il club lo terrà anche se solo in scadenza. Ciò che potrebbe cambiare invece è il contratto che potrebbe essere allungato, si capirà nelle prossime ore se si troverà un’intesa. Reina però incassa belle dosi di entusiasmo dagli spalti di Dimaro perché i tifosi lo osannano e non hanno dubbi: i pali del Napoli dovrà difenderli lui. La posizione di Ghoulam è più avanti perchè l’algerino vuole giocare col Napoli e Sarri lo ritiene importante. Una bozza di rinnovo già c’è e sono convinto che l’annuncio arriverà a breve”.

Alvaro Moretti, giornalista: “Il Napoli in campionato ha fatto molto bene, ma non mi farei ingannare dalla distanza con la Juventus che aveva in mente la Champions ed ha gestito il campionato con alcune pause. Il Napoli si sta consolidando e avvicinando alla vetta mentre a Roma c’è una rivoluzione con il cambio tecnico e la cessione di giocatori cardine. Al di là dell’amore dichiarato, c’è da capire se Nainggolan vorrà restare alla Roma alla luce di quanto sta accadendo. Ha un legame molto stretto con Spalletti e lo aveva strettissimo con Totti, ma adesso Nainggolan ritroverà una Roma diversa, con tanti acquisti a centrocampo. Il Napoli mi convince, è la candidata più vera della Juventus e se Sarri non farà caos nelle alternative, verrà fuori una bella stagione”.

Luciano Moggi: “Alla Roma manca l’imprevedibilità e si è creata una situazione monotona che non porterà gli stessi risultati dell’anno scorso. Poi, calciatori come Nainggolan o Strootman potrebbero portare qualcosa in più, ma senza imprevedibilità non si andrà molto lontano. Ho delle perplessità sul Napoli, prima di tutto non so se i giocatori riusciranno a ripetere le stesse prestazioni. Poi, Sarri utilizza sempre gli stessi 11 giocatori e non mi convince questa strategia: il Napoli è andato avanti nella scorsa stagione per dimostrare che anche senza Higuain si può fare bene ed è una motivazione non da poco. Adesso, invece, è arrivato Ounas che è un giovane importante che può sostituire uno tra Insigne e Callejon e Mario Rui che può sostituire Ghoulam e questo significa che anche l’anno prossimo vedremo la stessa squadra. Keita ha firmato per la Juventus, ovviamente c’è la trattativa”.

Daniele Croce, calciatore: “Il Napoli ha fatto un affare prendendo Mario Rui. L’anno scorso era reduce dall’infortunio e per questo ha fatto fatica a riprendersi e mettersi in mostra, ma adesso sta bene e sono convinto che a Napoli mostrerà tutte e le sue qualità. Sarri conosce benissimo Mario Rui e avrà avallato il suo acquisto, per essere un difensore, Rui ha grandi qualità e col possesso palla del Napoli può fare molto bene. Sullo stretto è un giocatore che nulla c’entra con un difensore, Ghoualm invece ha più passo e piede sui cross, ma Mario Rui tecnicamente sembra un trequartista e sul palleggio non farà fatica. Il Napoli in 7 anni si è avvicinato molto alla Juve e alle squadre di vertice e adesso è arrivato ad un processo di maturità giusto per puntare a qualcosa di grande. La squadra è forte ed è consapevole dei propri mezzi e poi il gioco azzurro nessuno ce l’ha. Ho festeggiato con una retrocessione le 100 presenze in serie A per cui non mi sono piaciuti quei festeggiamenti. Spero di giocare finché ce la farò, ma al momento non penso di smettere. Sono svincolato attualmente, qualche proposta è arrivata e sarà il mio procuratore ad occuparsene, intanto mi sto allenando”.

Ciro Venerato, giornalista: “Giuntoli ieri ha avuto modo di parlare con Quilon e Reina. Non siamo vicini alla soluzione finale, ma ci sono spiragli probabili che lo spagnolo resti contento in azzurro. Fino a poche settimane fa non si poteva accennare al discorso dell’opzione 1+1 ora invece, c’è una leggera apertura. Tutto passerà dall’incontro tra Reina e De Laurentiis. Si parla di clausola, ma il Napoli sta anche valutando l’ipotesi di un’opzione e quindi una sorta di pre contratto in cui il rinnovo sarà automatico al raggiungimento di un numero di presenze. Spalmare lo stipendio con un anno in più e con l’inserimento della clausola credo sia l’ipotesi più probabile. Il Napoli vuole che Sepe resti mentre Rafael può lasciare l’azzurro, ma non gratis e c’è da capire se l’entourage riuscirà a trovare una squadra. Poche ore fa i dirigenti del Napoli hanno avuto un colloqui telefonico con l’entourage di Ghoulam. Siamo vicini alla chiusura ed è per questo che Sarri ieri si è sbilanciato: al tecnico è stato comunicato che Ghoulam rinnoverà. Il problema principale era la clausola di 40 milioni chiesta dal Napoli, ma adesso ha fatto capire che è pronto a ridiscutere sulla cifra e quindi abbassarla. Strinic andrà via e sarà dismesso appena Ghoulam rinnoverà. E’ naufragata la trattativa con lo Zenit, prosegue invece quella col Galatasay e il Watford. Berenguer? Giuntoli non ha programmato un vertice in Spagna, ma sono continue le telefonate con la dirigenza dell’Osasuna e con l’entourage del calciatore. Cairo ha messo sul favolo i soldi che De Laurentiis ha chiesto per Zapata e quindi 17 milioni più 3 di bonus. Se il Napoli non ha ancora detto sì al Torino è perché avrà qualche asso nella manica”.

Sabatino Durante: “Zapata ha delle caratteristiche particolari e non ha ancora espresso le sue potenzialità. In contropiede e negli spazi ampi con la forza fisica che ha si esprime al massimo e con i prezzo che girano oggi credo abbia un valore importante. Zapata può dire la sua in una squadra medio-alta e credo che 15-20 milioni sia la cifra giusta per lui. Reina ha grande personalità è ancora un ottimo portiere, forse meno decisivo sul campo, ma è pur sempre importante ed è per questo che credo resterà in azzurro per almeno altri 2 anni".

Alessandro Iori, giornalista: “La Juventus mi pare sia ancora bloccata a Cardiff, ma avrà sempre un vantaggio sulle altre visti gli ultimi 6 campionati. Alex Sandro è uno dei giocatori più corteggiati nel panorama internazionale e potrà portare un’enorme plusvalenza alla Juventus, ma dal punto di vista tecnico, la sua cessione sarebbe un problema. Pazzini-Cassano rappresenta un salto temporale toccante. E’ una scommessa perché Cassano ha grande talento, ma viene da un anno di inattività”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
21/11/2017 - SNAI: CHAMPIONS, NAPOLI ULTIMO APPELLO

21/11/2017 - MERCATO: CHIEVO, CAMPEDELLI BOCCIA IL PRESTITO DI MILIK

21/11/2017 - NAPOLI, DE LAURENTIIS: “MAI CHIESTE LE DIMISSIONI DI TAVECCHIO”

21/11/2017 - FERRARA: “A NAPOLI I TIFOSI ‘SNOBBANO’ LA CHAMPIONS. ITALIA? OK DI BIAGIO TRAGHETTATORE”

21/11/2017 - CHAMPIONS: FONSECA, AL SAN PAOLO NON PER FARE UNA PARTITA DIFENSIVA

21/11/2017 - CHAMPIONS, NAPOLI-SHAKHTAR: DUBBI TATTICI E FORMAZIONI

21/11/2017 - CHAMPIONS, SARRI "NIENTE PRESSIONE, PROVIAMOCI". QUESTA SERA ALLE 20:45

20/11/2017 - NAPOLI, CARICA HAMSIK: “CON LO SHAKHTAR DONETSK FARE DI TUTTO PER VINCERE”

20/11/2017 - CANIGGIA: “VORREI GIOCARE IN QUESTO NAPOLI. MI RIVEDO IN INSIGNE”

20/11/2017 - NAPOLI, CALLEJON: “VINCERE LO SCUDETTO SAREBBE UN PICCOLO MIRACOLO”

20/11/2017 - NAPOLI, JORGINHO: “NON PENTITO DI AVER SCELTO L’ITALIA”

20/11/2017 - CHAMPIONS: NAPOLI-SHAKHTAR ALL’ARBITRO SKOMINA

20/11/2017 - NAPOLI, INSIGNE: “POSSIAMO FARE GRANDI COSE”

20/11/2017 - NAPOLI, SARRI: “VINCENTI, MA MENO BRILLANTI DI ALTRE VOLTE”

20/11/2017 - CHAMPIONS; ALLAN: DAREMO TUTTO CERCANDO LA VITTORIA

20/11/2017 - CALCIO, NAPOLI; SARRI: SERVE SCELTA DI CAMPO, RIFORMARE CALENDARI

20/11/2017 - LARDIN: "NESSUN CONTATTO COL NAPOLI PER CARICOL"

20/11/2017 - BUCCHIONI, PERILLO, COLONNESE, VAGHEGGI, SABATINI, ZARA E VENERATO A RADIO CRC

20/11/2017 - SHAKHTAR AL SAN PAOLO, VENDITE FIACCHE PER LA CHAMPIONS'

20/11/2017 - CALCIO, NAPOLI; CANNAVARO: E' PIU' CONSAPEVOLE DEI PROPRI MEZZI

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1