1
OGGI: 21/11/2017 03:30:23 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Napoli
Bookmark and Share Condividi la notizia
Perillo, Genta, Bucciantini, Focolari, Padovan, Benvenuti, Agostinelli e Perinetti a Radio Crc
4 08/11/2017 - A Radio Crc è intervenuto Antonello Perillo, giornalista: “Il Napoli contro il Chievo ha manifestato un po' di stress mentale ed è arrivato al match un po' scarico anche perché il calendario è stato folle ed ingiusto. Il Napoli si è trovato a disputare match importantissimi in campionato ed in Champions League ed è normale scaricarsi mentalmente e poi va detto che il Chievo è avversario ostico perché la squadra di Verona non fa giocare bene gli avversari, soprattutto in casa. Poi, si può discutere sul turnover di Sarri, ma tutti avremmo messo la firma per trovarci dopo 12 giornate in vetta al campionato, seppur con un solo punto di differenza dalla seconda”.

Carlo Genta, giornalista: “E’ vero che a Verona Sarri avrebbe potuto schierare calciatori più freschi e si può discutere sul turnover, ma ci sono dei giocatori chiave nel Napoli, di cui non se ne può fare a meno e in tutte le squadre è così anche Maradona giocava ogni partita pur giocando sempre, comprese le partite con la Nazionale. Certo, prima, i giocatori erano atleti diversi, ma ogni formazione compresa la Juventus e il Real Madrid ha 2/3 calciatori di cui non si può prescindere. E anche il Napoli non può fare a meno di Koulibaly, di Hamsik, di Mertens e non avrebbe potuto fare a meno neppure di Ghoulam, ma dovrà trovare la soluzione in questo ultimo caso”.

Marco Buccinatini, giornalista: “Con la Svezia l’Italia non deve cercare un duello fisico perché si rischierebbe di perdere ogni scontro, ma un duello tecnico: bisogna giocare velocemente palla a terra e non mi priverei mai di Insigne e Immobile in partite del genere. Questi due calciatori in questo momento di assicurano un grande reparto di attacco, la domanda è: l’Italia riesce ad arrivare a loro palla a terra? Ecco che in tal senso diventa determinante anche l’impiego di Jorginho. La gestione di Sarri a centrocampo è perfetta, Diawara e Zielinski sono quasi al livello dei titolari, ma in attacco non ci sono calciatori all’altezza di chi gioca mentre in difesa si fa sempre più fatica a toccare una cosa che sta funzionando. Non si può fare turnover in Champions, ma contro il Benevento si può far ruotare la squadra e mi rendo conto sia difficile dire ad un attaccante di riposare, ma deve farlo per essere poi al top quando serve”.

Furio Focolari, giornalista: “Sarri è un grande allenatore, ma trovo delle criticità in cui perché ha una rosa competitiva, ma non la usa fino in fondo. Il Napoli è primo in classifica e ci mancherebbe altro che mi metta a criticare Sarri, ma alcune cose vanno dette e per esempio va sottolineato che è vero che il Manchester City è una delle squadre più importanti d’Europa, ma anche contro lo Shakhtar il Napoli ha perso. Prendere un terzino a gennaio non servirà a nulla se poi non giocherà mai, come è accaduto a Pavoletti. Lo stesso Giaccherini, quando il Napoli lo ha preso era un gioiello della Nazionale, ma adesso in azzurro non gioca mai e non riuscire a far inserire i giocatori nei propri schemi, è un limite di Sarri”.

Giancarlo Padovan: “Sarri ha un’idea di calcio precisa e per svolgerla al meglio ha bisogno di 13/14 calciatori. Il problema si pone quando non è una unica la competizione in cui si batte, ma due e di grande spessore come la serie A e la Champions League. A Verona sono mancati brillantezza e ritmo, ma il tecnico deve riflettere e trovare le contromisure. Bisogna far giocare di più l’intera rosa per non trovarsi più nella condizione di dover schierare Mario Rui titolare dopo aver disputato solo 3 minuti nella stagione. La rosa è troppo corta e non vorrei che Sarri e De Laurentiis abbiano fatto male i conti. La macchina perfetta è quella con la quale si può far giocare anche qualche altro giocatore senza cambiare il rendimento della squadra e in tal senso può aiutare il presidente sul mercato”.

Francesca Benvenuti, giornalista: “Sarri avrà delle alternative in meno con Milik e Ghoulam infortunati e ciò che può fare è integrare la panchina e quindi quei giocatori che possano restituire brillantezza ai titolatissimi. Più di questo, poco può fare anche perché quando vengono a mancare due variabili tattiche importanti, si azzerano molte chance. Certo, si può migliorare soprattutto l’inserimento delle seconde linee. Sono certa che se il Napoli avesse avuto a disposizione Milik per l’intera stagione, Sarri avrebbe variato più volte il modulo puntando anche sul 4-2-3-1”.

Andrea Agostinelli, allenatore: “Se Sarri non utilizza l’intera rosa è perché c’è troppa differenza tra i titolari e quelli in panchina o perché l’allenatore non ha fiducia dell’intera rosa. Da fuori è difficile giudicare, ma un’idea me la sono fatta: visto l’infortunio di Ghoualm e l’impiego di Hysaj a sinistra le possibilità sono due: Mario Rui non sta bene oppure Sarri è rimasto deluso dal calciatore. Anche a me è successo di portare un calciatore in una squadra e poi non farlo giocare perché non mi ha soddisfatto questo per dire che ogni stagione ha una storia e se e l’allenatore non deve sentirsi costretto a far giocare un calciatore sol perché lo ha voluto e la società lo ha accontentato”.

Giorgio Perinetti, direttore generale del Genoa: “Juric è un allenatore che stimo, ma non è stato premiato dai risultati e serviva una scossa. Speriamo che Ballardini, che conosce bene l‘ambiente Genoa, possa darci una mano a risollevarci. Vogliamo uscire quanto prima dalla zona a rischio anche perché la squadra ha dei valori, ma non era pronta a navigare nelle zone basse della classifica. Il Napoli ha la sindrome da vertice perché stare tanto tempo lì davanti logora. La squadra azzurra sa che è l’alternativa alla Juve e questo consuma energie nervose per cui è normale non essere sempre brillanti. Chi sa che deve vincere spende sempre più energie mentali rispetto a chi può vincere, come sta facendo la Roma che finora si è nascosta, ma dove responsabilizzarsi. Il Napoli su Perin? Non ci sono stati contatti diretti, vedremo se in futuro ci saranno, ma i rapporti sono buoni. Perin probabilmente andrà ai Mondiali per cui parliamo di un giovane di prospettiva ma che ha già maturato esperienza. L’Italia giocherà due partite da dentro o fuori contro la Svezie e credo sia giusto affidarsi da parte di Ventura ai calciatori più affidabili. Poi ci sarà tropo per gli esperimenti. Pellegri è un ragazzo di grande prospetto, ha un potenziale enorme e sicuramente in futuro potrà far parte della Nazionale italiana. Izzo? Ha pagato per le vicende in cui è stato coinvolto per cui adesso si tratta di approfondimenti da parte della Procura. Siamo fiduciosi che tutto sarà risolto e che presto torni a fare bene con noi”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
20/11/2017 - NAPOLI, CALLEJON: “VINCERE LO SCUDETTO SAREBBE UN PICCOLO MIRACOLO”

20/11/2017 - SHAKHTAR AL SAN PAOLO, VENDITE FIACCHE PER LA CHAMPIONS'

20/11/2017 - CANIGGIA: “VORREI GIOCARE IN QUESTO NAPOLI. MI RIVEDO IN INSIGNE”

20/11/2017 - NAPOLI, JORGINHO: “NON PENTITO DI AVER SCELTO L’ITALIA”

20/11/2017 - CHAMPIONS: NAPOLI-SHAKHTAR ALL’ARBITRO SKOMINA

20/11/2017 - NAPOLI, INSIGNE: “POSSIAMO FARE GRANDI COSE”

20/11/2017 - NAPOLI, SARRI: “VINCENTI, MA MENO BRILLANTI DI ALTRE VOLTE”

20/11/2017 - NAPOLI, CARICA HAMSIK: “CON LO SHAKHTAR DONETSK FARE DI TUTTO PER VINCERE”

20/11/2017 - CALCIO, NAPOLI; CANNAVARO: E' PIU' CONSAPEVOLE DEI PROPRI MEZZI

20/11/2017 - CHAMPIONS; ALLAN: DAREMO TUTTO CERCANDO LA VITTORIA

20/11/2017 - CALCIO, NAPOLI; SARRI: SERVE SCELTA DI CAMPO, RIFORMARE CALENDARI

20/11/2017 - LARDIN: "NESSUN CONTATTO COL NAPOLI PER CARICOL"

20/11/2017 - BUCCHIONI, PERILLO, COLONNESE, VAGHEGGI, SABATINI, ZARA E VENERATO A RADIO CRC

19/11/2017 - NAPOLI-MILAN 2-1, AZZURRI SEMPRE PIU' AL COMANDO

18/11/2017 - TERZINO DEL FUTURO: FRA I TANTI NOMI ANCHE MARTIN?

18/11/2017 - NAPOLI, ALBIOL: ''MILAN TOSTO MA NON POSSIAMO SBAGLIARE''

18/11/2017 - PRUDENTI, CRAVERO, BROVARONE E CONDÒ A RADIO CRC

18/11/2017 - NAPOLI, MERTENS: “QUI IL CALCIO È MALATTIA. MI ISPIRO A HIGUAIN. ITALIANI, AI MONDIALI TIFATE PER IL BELGIO”

18/11/2017 - CHAMPIONS: SHAKHTAR, KHOCHOLAVA AVVISA IL NAPOLI

18/11/2017 - NAPOLI, PRESENTATA LA QUARTA MAGLIA

18/11/2017 - MONTELLA: "ABBIAMO CARTE PER GIOCARCELA CON NAPOLI"

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1