1
OGGI: 23/11/2017 02:59:22 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Napoli
Bookmark and Share Condividi la notizia
Ferri, Wegerup, De Cerame, Valentini, Pardo, Raimondi, Bagni, Sabatini, Pasqualin, Cucci a Radio Crc
4 10/11/2017 - A Radio Crc è intervenuto Riccardo Ferri, ex calciatore: “Al di là del costo del cartellino e al netto delle scelte di Ventura, Insigne è l’unico calciatore dell’Italia in questo momento che crea superiorità numerica per cui farne a meno è una scelta difficile, ma se il ct non lo schiererà, avrà fatto le sue valutazioni. L’approccio alla gara con la Svezia sarà determinante e solitamente la Nazionale schiacciata dalle pressioni e dalle responsabilità reagisce sempre con veemenza e qualità ed è questo l’augurio perché non far parte del Mondiale sarebbe una falla impensabile. Ventura si prende una grande responsabilità a tenere fuori Insigne, ma credo voglia sbagliare con le sue idee. Sulla carta 10 squadre sfidano le altre 10. In pole per li scudetto ci sono due squadre: Napoli e Juventus mentre le altre credo possano lottare per la Champions. E’ difficile che le grandi tengano il ritmo di questo inizio campionato e credo che la Juve nell’organico abbia qualcosa in più del Napoli che però sarà un’insidia importante”.

Jennifer Wegerup, giornalista: “Insigne ha raccolto il rispetto di tutti, anche in Europa. La Svezia è una squadra molto fisica ed è vero che in Italia ci sono migliori individualità, quella della Svezia invece è il gruppo ed infatti si gioca bene anche senza Ibrahimovic. Se si guardano singolarmente i giocatori, l’Italia è superiore, ma non sottovaluterei il gruppo della Svezia. Il ct è abbastanza tranquillo, lui non pensa all’avversario, ma alla sua squadra per cui non credo pensi molto all’esclusione di Insigne”.

Davide Russo De Cerame, giornalista: “La situazione Ghoulam non è definita, ma le probabilità che non resti a Napoli sono elevate. Pensavo che dopo l’infortunio il rinnovo fosse sempre più vicino e De Laurentiis ha fatto anche un ulteriore sforzo offrendo 3.5 milioni di euro al giocatore che prende tempo e non so se il motivo sia l’offerta, magari ritenuta non consona da Ghoulam. La Juve sta valutando il post Alex Sandro e sta pensando a Ghoulam, ma il club bianconero non è l’unico ad aver puntato l’algerino. Il rischio che il Napoli lo perda è elevato, ma dipende molto dalla volontà del giocatore. Il Napoli ha provato a prendere Vrsaljko già 2 stagioni fa. Non vedo perché l’Atletico Madrid debba privarsene adesso, ma sarebbe perfetto per il Napoli”.

Antonello Valentini, ex dg della FIGC: “Svezia-Italia? Va detto che l’Italia fuori dai Mondiali sarebbe un danno per tutti. Insigne è in un momento di grazia e quando gli attaccanti vivono questo periodo bisogna buttarli dentro. Se però Insigne dovesse fare il terzino è meglio affidarsi ad altri calciatori perché facendolo giocare in un ruolo diverso si crea un doppio problema: il calciatore non si sente apprezzato e si espone alle critiche e all’interno della squadre si creano delle crepe. Detto questo, pure se domani Insigne non dovesse giocare titolare, può tornare utile a partita in corsa. Non andare al Mondiale sarebbe un contraccolpo per tutto il movimento sportivo italiano e non escluderei anche il sistema dell’informazione e non parlo solo in termini economici. Un Mondiale senza l’Italia non sarebbe un mondiale quindi luci azzurre a San Siro. Il Napoli è la squadra che gioca meglio ed è anche la più divertente da vedere. Penso però che abbia un limite nella ricchezza dell’organico perché la panchina non è abbastanza solida. La gestione che ne fa Sarri è oculata e può inventarsi il miglior gioco d’Italia, ma poi ci vogliono i soldati per giocare e con 3 competizioni credo che la panchina non sia adeguata”.

Pierluigi Pardo, giornalista: “Juve e Roma hanno rose profonde rispetto al Napoli. La tendenza di Sarri è quella di ruotare meno di Allegri e Di Francesco, ma non me la sento di dire che è un errore perché non so se facendo più turnover il Napoli sarebbe ancora in testa alla classifica. Non voglio trovare scusanti, ma l’infortunio di Milik ha cambiato l’aspetto del turnover in attacco perché il polacco sarebbe partito mote volte titolare. A centrocampo Sarri ha più alternative e infatti fa ruotare di più la rosa, ma adesso l’infortunio di Ghoulam complicherà molto. Insigne è utile per la Nazionale. E’ chiaro che parliamo del più grande talento del calcio italiano in questo momento, il 10 della Nazionale italiana, ma il 3-5-2 non favorisce molto Insigne e credo che contro la Svezia bisogna seguire i senatori”.

Claudio Raimondi, giornalista: “Mi sono sgolato in questi giorni dicendo che non si può fare a meno di Insigne che ha la classe e il talento per poter fare la seconda punta. Girare attorno ad Immobile lo sa fare molto bene ed ha voglia di trascinare l’Italia al Mondiale. Vrsaljko? E’ il nome caldo. E’ chiaro che un’eliminazione dell’Atletico Madrid dalla Champions rende tutto più semplice. Il calciatore piace a Sarri e per una volta l’allenatore del Napoli può essere accontentato. L’eccessiva usura di Mertens sta venendo fuori: il belga è straordinario e unico, ma deve sempre giocare perché non ci sono alternative. Inglese non vorrei facesse il Pavoletti bis e mi chiedo perché il Napoli non prenda un attaccante già pronto. Gennaio è un mercato difficile e Quagliarella credo sia più una suggestione nonostante il ragazzo abbia voglia di riabbracciare la città che ama”.

Salvatore Bagni, ex calciatore: “Col Napoli devi chiuderti negli ultimi 30 metri perché nessuno se la può giocare a viso aperto contro questa squadra. Il Chievo ha fatto quello che doveva fare: chiudere centralmente senza permettere al Napoli di verticalizzate e quando manca la velocità, diventa più difficile per gli azzurri fare risultato. Non si può giocare sempre al top quando si scende in campo ogni 3 giorni. Idea Vrsaljko? Migliorare il Napoli negli 11 è quasi impossibile perché si dovrebbero prendere i grandi giocatori, quelli che giocano nelle big, ma le big non li cederanno mai. L’infortunio di Ghoulam non è da poco conto perché spingeva per 90 minuti con qualità e Mario Rui ha giocato poco per cui ha bisogno di tempo. Il tipo di gioco di Sarri è difficile perché particolare e l’allenatore fa giocare quasi sempre gli stessi. Vrsaljko può essere una soluzione, ma uscendo da un certo contesto ha fatto fatica. E’ dura trovare calciatori pronti a gennaio”.

Sandro Sabatini, giornalista: “Insigne deve giocare contro la Svezia perché con Florenzi sono i due capitani della nostra Nazionale e non sarebbe giusto lasciarli fuori in partite così importanti. Attenzione perché Zaza si è fatto male e quindi Insigne può rientrare da seconda punta. Col 4-3-3 è perfetto, se invece non si gioca con questo modulo, si può chiedere ad Insigne di spaziare dove vuole. Si può discutere sulla mancata convocazione di Balotelli e Pellegrini, ma il problema non è nei 25 convocati, ma negli 11 titolari che Ventura sceglie. La difesa a 3 è un errore che credo stia facendo il ct. Se diamo retta allo stato di forma dei giocatori, Chiellini è stata fin qui una sicurezza, Barzagli e Bonucci no, ma evidentemente Ventura si fida del gruppo. Sono d’accordo invece sul fatto che De Rossi sia preferito a Jorginho Non so se questa sosta possa far bene al Napoli, forse sì perché ho visto la squadra azzurra un po' stanca e poi riposare di testa non può che far bene”.

l’avvocato Claudio Pasqualin: “Per quanto scottato dall’infortunio di Ghoulam, il Napoli resterà competitivo e resta la favorita per lo scudetto insieme alla Juventus. L’algerino è un calciatore importante nella dinamica azzurra, ma il Napoli resta una squadra fantastica che ha diritto ad ambire allo scudetto. Che giochino sempre gli stessi va bene, ma la distribuzione dovrà operarla Sarri di cui ci si può fidare. L’allenatore del Napoli si merita la stima di tutti e consiglierà saggiamente De Laurentiis se la società a gennaio dovrà tornare sul mercato per un esterno. Vrsaljko lo prenderei: me lo ricordo con la maglia del Sassuolo e quel giocatore aveva una caratura importante. Ha statura internazionale, più degli altri calciatori accostati al Napoli”.

Italo Cucci, giornalista: “I periodi di riflessione non mi sono mai parsi utili. Per le provinciali conquistare un pari contro il Napoli è come vincere un campionato per cui il Napoli non può permettersi di giocare in quel modo come ha fatto col Chievo, li deve aggredire. Le chance di arrivare fino in fondo ci sono tutte, ma non deve più perdere occasioni perché poi la Juve corre e non si possono regalare punti. Spero che a Verona sia stato solo un incidente di percorso anche perché l’andamento quest’anno ci faceva immaginare ad un Napoli vincente anche contro le piccole”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
22/11/2017 - NAPOLI, ULTRÀ IN TRASFERTA PER SOSTENERE LA SQUADRA MA INVECE COMMETTEVANO RAPINE

22/11/2017 - MERCATO: NAPOLI, PRONTA L’OFFERTA AL CORINTHIANS PER JÔ

22/11/2017 - L’AGENTE DI SARRI DOPO IL GOL DI INSIGNE: “CON DEDICA A TAVECCHIO, VENTURA E UVA”

22/11/2017 - SHAKHTAR, FONSECA: “IL GOL DI INSIGNE HA CAMBIATO TUTTO. MA PASSEREMO NOI”

22/11/2017 - NAPOLI, L’EX FERRARA SCHERZA CON MERTENS: “HO CAPITO PERCHÉ TI CHIAMANO ‘CIRO’…”

22/11/2017 - NAPOLI; INSIGNE, MERTENS E CALLEJON, CONTINUIAMO A CREDERCI

22/11/2017 - NAPOLI, HAMSIK AL CITY: “SE VUOLE PUÒ BATTERE LO SHAKHTAR”

22/11/2017 - NAPOLI-SHAKHTAR 3-0,SARRI: “DIMOSTRATO CHE CI TENIAMO ALLA COPPA”

22/11/2017 - CHAMPIONS: NAPOLI TRAVOLGE SHAKHTAR E SPERA ANCORA

22/11/2017 - CARRARO A RADIO CRC: “IO COMMISSARIO ALLA FIGC? NON HO MAI RISPOSTO ALLE IPOTESI…”

21/11/2017 - SNAI: CHAMPIONS, NAPOLI ULTIMO APPELLO

21/11/2017 - CHAMPIONS, SARRI "NIENTE PRESSIONE, PROVIAMOCI". QUESTA SERA ALLE 20:45

21/11/2017 - CHAMPIONS, NAPOLI-SHAKHTAR: DUBBI TATTICI E FORMAZIONI

21/11/2017 - CHAMPIONS: FONSECA, AL SAN PAOLO NON PER FARE UNA PARTITA DIFENSIVA

21/11/2017 - FERRARA: “A NAPOLI I TIFOSI ‘SNOBBANO’ LA CHAMPIONS. ITALIA? OK DI BIAGIO TRAGHETTATORE”

21/11/2017 - MERCATO: CHIEVO, CAMPEDELLI BOCCIA IL PRESTITO DI MILIK

21/11/2017 - NAPOLI, DE LAURENTIIS: “MAI CHIESTE LE DIMISSIONI DI TAVECCHIO”

20/11/2017 - NAPOLI, SARRI: “VINCENTI, MA MENO BRILLANTI DI ALTRE VOLTE”

20/11/2017 - CHAMPIONS: NAPOLI-SHAKHTAR ALL’ARBITRO SKOMINA

20/11/2017 - NAPOLI, CARICA HAMSIK: “CON LO SHAKHTAR DONETSK FARE DI TUTTO PER VINCERE”

20/11/2017 - CANIGGIA: “VORREI GIOCARE IN QUESTO NAPOLI. MI RIVEDO IN INSIGNE”

20/11/2017 - NAPOLI, JORGINHO: “NON PENTITO DI AVER SCELTO L’ITALIA”

20/11/2017 - NAPOLI, INSIGNE: “POSSIAMO FARE GRANDI COSE”

20/11/2017 - LARDIN: "NESSUN CONTATTO COL NAPOLI PER CARICOL"

20/11/2017 - NAPOLI, CALLEJON: “VINCERE LO SCUDETTO SAREBBE UN PICCOLO MIRACOLO”

20/11/2017 - BUCCHIONI, PERILLO, COLONNESE, VAGHEGGI, SABATINI, ZARA E VENERATO A RADIO CRC

20/11/2017 - CALCIO, NAPOLI; SARRI: SERVE SCELTA DI CAMPO, RIFORMARE CALENDARI

20/11/2017 - SHAKHTAR AL SAN PAOLO, VENDITE FIACCHE PER LA CHAMPIONS'

20/11/2017 - CHAMPIONS; ALLAN: DAREMO TUTTO CERCANDO LA VITTORIA

20/11/2017 - CALCIO, NAPOLI; CANNAVARO: E' PIU' CONSAPEVOLE DEI PROPRI MEZZI

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1