1
OGGI: 23/11/2017 04:31:19 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Internazionale
Bookmark and Share Condividi la notizia
Azzurri: Sponsor e tv, una sfida che vale più di 100 mln
4 13/11/2017 - Una serata che vale complessivamente ben oltre 100 milioni di euro. Questo il significato strettamente economico della sfida di domani tra Italia e Svezia. Contro gli scandinavi infatti la Figc non si gioca solo la faccia, ma una buona fetta di ricavi: e un Mondiale, il più ricco della storia, senza gli azzurri costerebbe caro non solo alla Federcalcio azzurra, con effetti a cascata che riguardano innanzitutto i diritti tv. In genere le partite degli azzurri attirano una audience di 8-12 milioni di spettatori, che diventano anche più di 20 ai Mondiali (d'altra parte 49 dei rimi 50 ascolti tv di sempre in Italia sono legati a partite di calcio): secondo fonti televisive qualificate, contattate dall'Ansa, la mancata qualificazione degli azzurri a Russia 2018 rischia di costare alla Fifa una perdita di circa 100 milioni di euro rispetto all'ultima edizione del Mondiale. "Fra Rai e Sky la Fifa aveva incassato circa 180 milioni di euro dai diritti tv per il mercato italiano. Senza gli azzurri sarebbe difficile andare oltre gli 80 milioni di euro", spiega un alto dirigente televisivo. I diritti tv per l'Italia, venduti dall'advisor M&P Silva per conto della Fifa, sono ancora da assegnare. A differenza della Serie A, per la coppa del mondo il prodotto free vale più di quello destinato alla pay tv, e l'impatto di una mancata qualificazione dell'Italia sarebbe ancor più evidente in questo bando, il primo in cui ci si attende concorrenza sul mercato in chiaro, visto che oltre a Rai (che ha con la Figc un contratto da 26,3 milioni di euro per i diritti tv delle partite delle varie nazionali) e Sky potrebbe inserirsi nella partita anche Mediaset, secondo le indiscrezioni ricorrenti negli ultimi mesi. Senza una rimonta domani a San Siro, è ingente anche la perdita ipotizzabile per il movimento calcistico italiano, già reduce da due eliminazioni al primo turno in Sudafrica e Brasile. Sono garantiti 1,2 milioni di euro per ciascuna delle 32 nazionali al Mondiale in Russia, il più ricco di sempre con 342 milioni di euro di montepremi. Superare i gironi vale quasi 7 milioni di euro, arrivare ai quarti può valere oltre 15 milioni, e via via a salire fino ai 24 milioni di euro per la finalista e i 32,5 per chi conquista la coppa. Gli accordi commerciali siglati dalla Federcalcio con Infront prevedono un minimo garantito sui 14 milioni di euro all'anno, ma sui 43 milioni di euro di introiti commerciali nel bilancio 2016 quasi metà deriva dagli sponsor, e certi rapporti sarebbero difficili da mantenere o rinnovare alle stesse condizioni senza la vetrina russa, nel quadriennio che porta a Qatar 2022. Ed è facile prevedere anche un drastico calo nella vendita delle magliette, che nel 2014, l'anno dell'edizione brasiliana, ha rappresentato metà dell'intero merchandising azzurro, con circa 2,7 milioni di euro di royalties. Un Mondiale senza Italia, infine, pesa anche sulle casse dell'erario: può valere anche un milione di euro in meno per il Fisco, a tanto equivale infatti il gettito prodotto dalle giocate sugli azzurri, che hanno mosso 19 dei quasi 268 milioni di euro di raccolta. L'Italia al Mondiale, insomma, conviene a molti. Ma il business, se ne facciano una ragione Ventura e Tavecchio, non fa gol.
 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
22/11/2017 - ITALIA FUORI DAL MONDIALE, L’ARGENTINA ANNULLA L’AMICHEVOLE

22/11/2017 - CHAMPIONS: JUVE, COL BARÇA SI DEVE CAMBIARE: TATTICA, INTERPRETI, ATTEGGIAMENTI

22/11/2017 - VITTORIA DELLA JUVE SUL BARCELLONA A 2,90, ECCO LE QUOTE BETTER

22/11/2017 - SIVIGLIA SOTTO SHOCK, BERIZZO HA UN TUMORE

22/11/2017 - CHAMPIONS: DI FRANCESCO "CON ATLETICO SFIDA DETERMINANTE"

22/11/2017 - CALCIO, CHAMPIONS LEAGUE: LIPSIA ELIMINA MONACO, CITY OK COL FEYENOORD

21/11/2017 - CHAMPIONS: ALLEGRI "EQUILIBRIO", PJANIC "COL BARÇA ALLA PARI"

21/11/2017 - FIGC, PARTE IL TOTO-NOMI

21/11/2017 - LIPPI A TAVECCHIO: "VENTURA È STATA SCELTA SUA"

20/11/2017 - BUNDESLIGA: SCHALKE AGGANCIA IL LIPSIA AL SECONDO POSTO

20/11/2017 - DALL’INGHILTERRA SICURI: “CONTE PRIMA SCELTA PER LA PANCHINA DELL’ITALIA”

20/11/2017 - ANCELOTTI, ALTRO CHE ITALIA: SUGGESTIONE REAL MADRID

20/11/2017 - TOMMASI: “L’ITALIA FUORI DAL MONDIALE È UNA QUESTIONE PUBBLICA. È TEMPO DI CAMBIARE”

20/11/2017 - ITALIA A PICCO, LA RICETTA DI CANNAVARO: “POTERE AGLI EX CALCIATORI E MENO STRANIERI”

20/11/2017 - RANIERI: “NAZIONALE? NON MI HA CHIAMATO NESSUNO. COME TALENTO PURO C’È SOLO INSIGNE”

20/11/2017 - LALIGA: IL VALENCIA TIENE IL PASSO DEL BARCELLONA

20/11/2017 - LIGUE1: DOPPIO CAVANI, POKER PSG AL NANTES

20/11/2017 - PREMIER: ARSENAL PIEGA IL TOTTENHAM, CORRE IL CITY

20/11/2017 - DINAMO KIEV, BLOCHIN: “HO CHIESTO DI ACQUISTARE MERTENS. CON SHEVA NESSUN LITIGIO”

19/11/2017 - CHIELLINI "COLPE DI TUTTI, MAI DELEGITTIMATO VENTURA"

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1