1
OGGI: 23/02/2018 17:31:21 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Napoli
Bookmark and Share Condividi la notizia
Padovan, Paganin, Di Gennaro, Genta, Jacobelli, Venerato, Mondonico e Iori a Radio Crc
4 06/02/2018 - A radio Crc è intervenuto Giancarlo Padovan, giornalista: “Il Napoli è stratosferico perché poche squadre in europa hanno saputo avere lo stesso rendimento. Solo il City ed il Barcellona hanno una marcia come quella del Napoli. Contro il Benevento, il Napoli è stato molto cinico perché ha subìto per 10 minuti la partita dei padroni di casa, ma poi ha colpito la traversa e segnato il gol. Ad oggi, il Napoli non spreca energie nel trovare la rete e la vittoria. Il Napoli è più forte della Juventus e la classifica parla così come le prestazioni. Contro il Benevento ha ripreso a giocare con la consueta sicurezza e qualità e quest’anno certamente se la giocherà fino alla fine. Certo, la Juve è forte ed ha una qualità e una quantità di rosa superiore al Napoli, ma per ora rincorre. Il Napoli non sbaglia un colpo, non perde terreno per cui è vero che c’è un solo punto di distacco, ma stabilisce una differenza sostanziale. La Juve sta bene ed ha un solo problema, gli infortuni, ma anche in questo è accomunato al Napoli”.

Massimo Paganin: “La Juventus sta facendo benissimo, ha subìto solo un gol nelle ultime 15 partite, ma il Napoli è davanti per cui sta disputando un campionato straordinario. Ci sono ancora delle partite da giocare e vanno giocate con la stessa determinazione, ma questa è la parte più competitiva della stagione e sarà una bella lotta tra Napoli e Juventus, avvincente e incerta fino alla fine come invece non accade negli altri campionati dove è già tutto assegnato. Il Napoli è equilibrato e si è accorto che sa anche gestire le partite ed è questa la grande crescita degli azzurri. Il Napoli è il punto di riferimento del nostro campionato e questo dà certezza a tutta la rosa, quella certezza che puntualmente la squadra ritrova in campo ogni vota macinando punti su punti”.

Antonio Di Gennaro: “Gli infortuni possono capitare e mentre la Juve ha una rosa ampia da poter sopperire ad ogni assenza, il Napoli no. Anche l’infortunio di ieri di Mertens, magari starà una sciocchezza, ma la caviglia è comunque delicata. Sono curioso di capire come gestirà Sarri l’Europa League. Il lavoro di Sarri ha fatto la differenza perché ha valorizzato calciatori come Jorginho, Koulibaly, Mertens. Certo, in Champions poteva fare meglio, ma la volontà è puntare sul campionato ed è condivisa da tutti. La Juventus quest’anno può vacillare e già domenica è uno snodo importantissimo perché i bianconeri giocheranno a Firenze mentre il Napoli affronterà la Lazio che ha un bel gioco”.

Carlo Genta, giornalista: “Non credo affatto che il Napoli abbia in testa l’Europa League e non spenderà energie in questa competizione per cui l’obiettivo è il campionato. La Lazio insieme al Napoli è la squadra che gioca meglio. E’ attrezzata, ha buoni giocatori e ha una rosa abbastanza ampia. Non recita un ruolo di primo attore in questo campionato, ma è un gradino sotto e sta facendo la corsa alle spalle di Napoli e Juve”.

Xavier Jacobelli, giornalista: “Il Napoli reggerà fino alla fine perché è vero che a gennaio non è arrivato nessuno, ma è altrettanto vero che chiunque fosse arrivato, sarebbe stato destinato al ruolo di riserva. Mi piace molto questo Napoli che coniuga la bellezza del gioco al pragmatismo della grande squadra che riesce a portare a casa il risultato anche nelle partite difficili. Il Napoli ha la stessa media punti della Juve di Conte che vinse lo scudetto con 102 punti ed è un cammino straordinario. La vittoria sul Benevento è molto più importante di quanto potesse sembrare alla vigilia perché al di là dei punti di distacco in classifica, la squadra di casa ha cambiato pelle e si è rivelato un avversario ostico. Il Napoli si diverte a spostare sempre più in là i propri limiti e mi aspetto una grande prova anche in Europa League. Var? Lo strumento è utilissimo, la tecnologia sta già ottenendo risultati trionfali, ma restano ancora alcuni arbitri che non corrono davanti al video per verificare se la decisione presa è corretta o sbagliata”.

Ciro Venerato, giornalista: “Conti e Ancelotti si sono chiamati fuori per cui Mancini, salvo eccezioni, sarà il prossimo ct dell’Italia. Non mi aspetto sorprese e credo che a giugno Mancini sarà il nuovo allenatore dell’Italia. Escludo che a febbraio Sarri e De Laurentiis possano avere un vertice, non ci sono le premesse per potersi incontrare. Il tecnico del Napoli è nella lista di Chelsea e Psg che possono proporre contratti economici che nessuna squadra italiana può garantire. In questo momento Sarri vuole guardarsi intorno, ma non ha nulla in mano ed è per questo che De Laurentiis vuole giocare d’anticipo. Sarri è legato al territorio e le parole del presidente del Napoli lo hanno colpito. La mia sensazione è che se 3 mesi fa mi sembrava difficile un rapporto prolungato di Sarri, adesso viste anche le prospettive tecniche del club mi sembra più semplice.

Emiliano Mondonico, allenatore: “Il Napoli ha rallentato nella bellezza, ma ha aumentato le vittorie. Adesso, il Napoli gioca per vincere così come la Juve ed è legittimamente sulla via dello scudetto. Il Napoli ha la miglior difesa, in casa e fuori ha segnato 25 gol e ne ha subiti in casa e in trasferta 7 gol per cui ha la capacità di giocare alla stessa maniera in ogni partita. Si vede benissimo che il Napoli sta lottando per vincere il campionato e secondo me ci riuscirà. Il Benevento ha sprecato pochissimi palloni, ha attaccato benissimo e il Napoli ha avuto bisogno della giocata del singolo per sbloccare la partita. Se leggo la formazione del Sassuolo, invece, mi rendo conto che ha provato a giocare a viso aperto schierando 3 attaccanti dando vita così alla sconfitta. Quando si gioca contro le grandi, non si possono lasciare aperte tutte quelle vie d’accesso e il Sassuolo non è la prima volta che si comporta in questa maniera”.

Alessandro Iori, giornalista: “Ieri ho visto una Juve cattiva e affamata di gol come non accadeva da un po' contro un Sassuolo arrivato allo Stadium in versione psicologicamente malridotta. La Juve ha continuato a martellare fino all’ultimo minuto. Il Sassuolo, con lo stesso sistema di gioco di ieri, ha battuto l’Inter e pareggiato con la Roma per cui ritengo che ci sono squadre, come Napoli e Juventus, contro le quali è davvero difficile giocare”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
23/02/2018 - NAPOLI, ALLAN: “NON DOVEVAMO SBAGLIARE AL SAN PAOLO. ORA SOTTO CON IL CAMPIONATO”

23/02/2018 - NAPOLI, SARRI E INSIGNE: "PECCATO PER L'ANDATA"

23/02/2018 - LIPSIA-NAPOLI 0-2, LE PAGELLE: INSIGNE E ZIELINSKI LETALI

23/02/2018 - NAPOLI, PER CAGLIARI POSSIBILE CONVOCAZIONE DI MILIC E MILIK

22/02/2018 - EUROPA LEAGUE AMARA PER IL NAPOLI: DOMINATO IL LIPSIA 0-2 MA VIENE ELIMINATO

21/02/2018 - CALCIO, NAPOLI; AGENTE JORGINHO: SE ARRIVA TORREIRA POTREBBE ANDAR VIA

21/02/2018 - PER LA GAZZETTA, IL DIVORZIO DA REINA È INCOMBENTE

21/02/2018 - NAPOLI: VISITE MEDICHE PER L'ESTERNO CROATO MILIC

21/02/2018 - VITALE SU INSIGNE: “SCARTATO DA INTER E TORINO PER L’ALTEZZA. AL NAPOLI DISSI: ‘VI DO IL NUOVO MARADONA’”

21/02/2018 - VENERATO, BUCCHIONI, JACOBELLI, CURRÒ, GIUFFREDI, FERLAINO, SANTOS E ALTAFINI A RADIO CRC

21/02/2018 - NAPOLI: ALBIOL, NOI SIAMO CONCENTRATI SOLO SU NOI STESSI

20/02/2018 - BERGOMI DÀ RAGIONE A SARRI: “SCELTA SAGGIA NON FAR GIOCARE I MIGLIORI CONTRO IL LIPSIA”

20/02/2018 - NAPOLI, HAMSIK: “REAZIONE POST LIPSIA, MA POTEVAMO FARE ALTRI GOL”

20/02/2018 - SEMPLICI: "AVER LIMITATO IL NAPOLI CI DÀ FIDUCIA. CI SALVEREMO"

20/02/2018 - VIGORITO: “MI PIACEREBBE FARE UN REGALO AI NAPOLETANI”

20/02/2018 - NAPOLI: INSIGNE, SCUDETTO UNICO OBIETTIVO

20/02/2018 - DIAWARA, L’AGENTE: “C’È INTERESSE DALLA PREMIER LEAGUE”

20/02/2018 - GIACCHERINI, L’AGENTE: “SE GIOCA CAMBIA LE PARTITE. YOUNES? NON CREDO ALLA STORIA DEL NONNO”

20/02/2018 - LIPSIA: KEITA INFORTUNATO, RISCHIA DI MANCARE IL NAPOLI

20/02/2018 - NAPOLI, L’EX PECCI: “SCUDETTO? ARRIVARE PRIMO O SECONDO NON FA DIFFERENZA”

20/02/2018 - GERMANIA, LIPSIA KO CON L'EINTRACHT

20/02/2018 - CALCIO, ZOLA: LOTTA PER LO SCUDETTO SUPER, MERITO DEL NAPOLI

20/02/2018 - ORSI, DI FUSCO, BARILLÀ, ZOFF, PARDO, DE MARCO E VENERATO A RADIO CRC

20/02/2018 - NAPOLI, EREDE DI REINA: QUATTRO IN LIZZA

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1