1
OGGI: 25/04/2018 16:23:40 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Motori
Bookmark and Share Condividi la notizia
MOTOGP: DOVIZIOSO BATTE ANCORA MARQUEZ, ROSSI TERZO
4 19/03/2018 - Il Mondiale della classe regina si apre con una gara emozionante, vinta dal grande favorito della vigilia: Andrea Dovizioso. Il pilota della Ducati parte indietro, rimonta con calma preservando le gomme e, all'ultima curva risponde all'attacco del solito Marc Marquez, realizzando il suo ennesimo incrocio magico, ripassando la Honda ed il suo cavaliere, passando sul cordolo, per poi sfruttare la potenza superiore del suo motore Ducati. Un inizio di 2018 fantastico per il binomio italiano, ma anche per l'ottimo terzo posto di Valentino Rossi che a 39 anni sembra non aver perso nulla dello smalto del grande campione, nonostante 23 anni di carriera. Anzi, l'età l'ha portato a ragionare per ottenere il massimo dalla sua Yamaha. Meglio del suo più giovane compagno di team Maverick Vinales, scivolatom al via in 15a posizione, per poi, con meno benzina nel serbatoio, rimonare fino alla sesta piazza, dietro a Cal Crutchlow con la Honda "sat" del team Lcr e Danilo Petrucci con la Ducati del Pramac Racing. Solo ottavo Johann Zarco, partito dalla pole position e leader della corsa fino a cinque giri dalla fine. Davanti al francese si è piazzato Dani Pedrosa con la seconda Honda Hrc. Ci si aspettava forse un po' di più dalla Suzuki. Alex Rins, fino a quando è scivolato fuori pista era nel plotoncino dei primi. Andrea Iannone, invece, ha galleggiato sempre intorno alla decima posizione, chiudendo alla fine nono davanti all'altra Ducati Pramac di Jack Miller. Weekend da dimenticare, infine, per Jorge Lorenzo che è finito per terra per un problema ai freni della sua Ducati numero 99.

Parte bene Zarco dietro le due Hrc di Marquez e Padrosa; quindi Rossi, Petrucci e Crutchlow. Poi Dovizioso, Iannone, Rins e Espargarò. Indietro Lorenzo e Vinales. Il mallorchino si porta in undicesima posizione dietro a Miller. Il connazionale della Movistar Yamaha è quindicesimo. Dopo 2 giri Zarco guida davanti a Marquez e Rossi. Alle loro spalle Petrucci, Crutchlow e Dovizioso che inanella una serie di giri veloci. Perde posizioni Pedrosa, ottavo, preceduto da Rins e seguito Miller, Iannone e Lorenzo. Al 5° giro Rossi passa Marquez e si mette alle spalle della M1 della Tech 3. Al 7° Dovizioso si porta in quarta piazza. Al 10° giro Rossi prova l'attacco sul rettilineo d'arrivo su Zarco, poi va largo e cede la seconda piazza a Marquez. Il "Dottore" viene passato anche da Dovizioso che poi supera anche Marquez e si lancia all'attacco del primo posto. Al 12° Rins, sesto, vola fuori alla curva 2. Cade anche Lorenzo che era decimo. E davanti Marquez ripassa Dovizioso. A 8 dal termine Dovizioso si riprende la seconda piazza. A 5 dal termine Dovizioso stacca e passa Zarco che cede anche la seconda posizione a Marquez; per poi essere superato anche da Rossi. Il francese cede anche la quarta a Crutchlow. A due dal termine lo passa anche Petrucci. Ma il grande finale è all'ultima curva quando Marquez passa Dovizioso e cerca di chiudergli la strada, ma il forlivese riesce ancora una volta ad incrociare la traiettoria e pur mettendo le ruote sul cordolo, a ripassare davanti per poi aprire il gas a manetta nel rettifilo finale, passando per primo sotto la bandiera a scacchi.

Una giornata trionfale per le due ruote di casa nostra, con l'inno di Mameli che ha risuonato per ben due volte, con la bella vittoria di Francesco Bagnaia nella Moto2. Il pilota dello Sky Racing Team VR46, al primo successo nella classe intermedia, in testa dalla prima curva, ha battagliato nel finale con l'amico Lorenzo Baldassarri (Pons HP40) che ha provato a passarlo ma senza sucecsso. Sul terzo gradino del podio, il poleman e rande favorito della vigilia, Alex Marquez. Lo spagnolo della EG 0,0 Marc VDS, nel tentativo di stare dietro ai due italiani ha rovinato il freno posteriore e quidi ha perso contatto con i primi due, riuscendo comunque a tenere dietro Mattia Pasini (Italtrans Racing Team), ottimo quarto. Ancora un italiano sul podio anche tra le piccole Moto3. Lorenzo Dalla Porta è salito sul gradino più basso del podio nella gara vinta dallo spagnolo Jorge Martin, che ha precedito il connazionale Aron Canet. Quarto posto per Niccolò Antonelli, partito dalla pole position con la Honda del team di Paolo Simoncelli.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
24/04/2018 - MOTOGP, ROSSI: LORENZO DEVE CREDERE IN SE STESSO

24/04/2018 - MOTOGP, AMERICHE; ROSSI: UN PO' DELUSO, SPERAVO DI LOTTARE PER PODIO

23/04/2018 - SUPERBIKE, SYKES PRECEDE REA IN GARA 2 AD ASSEN

23/04/2018 - MOTOGP: MARQUEZ SUONA LA SESTA, MA DOVIZIOSO TORNA LEADER

23/04/2018 - GP AMERICHE: VITTORIA BAGNAIA IN MOTO2

20/04/2018 - MOTOGP: MARQUEZ SENZA RANCORE MA ROSSI NON PERDONA

19/04/2018 - MOTOGP: ROSSI CERCA RISCATTO "CON FIDUCIA AD AUSTIN"

19/04/2018 - MOTOGP USA, MARQUEZ E ROSSI VERSO PROSSIMO ROUND

18/04/2018 - BARRICHELLO RIVELA: "HO SCONFITTO TUMORE AL COLLO, SONO STATO FORTUNATO"

18/04/2018 - F1, NOVITÀ NEL 2019: PIÙ CARBURANTE E OBBLIGO GUANTI BIOMETRICI PER PILOTI

16/04/2018 - F1: RICCIARDO VINCE GP CINA, RAIKKONEN SUL PODIO

16/04/2018 - SBK: GARA 2 ARAGON A DAVIES DAVANTI A REA E MELANDRI

16/04/2018 - FORMULA E, BIRD RE DI ROMA

16/04/2018 - GP CINA, RICCIARDO: “NON RIESCO A VINCERE GARE NOIOSE”

16/04/2018 - GP CINA, VETTEL NON POLEMIZZA: “IN GARA PUÒ ACCADERE”

16/04/2018 - GP CINA, VERSTAPPEN: “MI SONO SCUSATO CON VETTEL”

14/04/2018 - SBK: REA VINCE AD ARAGON, MELANDRI GIÙ DAL PODIO

14/04/2018 - F1: POLE POSTION VETTEL IN CINA E PRIMA FILA TUTTA ROSSA

14/04/2018 - FORMULA E, BIRD: "ROMA PISTA IMPEGNATIVA"

14/04/2018 - F1, MARCHIONNE: FERRARI VIA SE SPETTACOLO BATTE SPORT

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1