1
OGGI: 19/07/2018 07:42:44 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch, Tennis
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Calcio-Napoli
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Di Gennaro, De Giovanni, Caputi, Satin, Perinetti, Santos, Marino e Venerato a Radio Crc
4
20/03/2018 - A radio Crc è intervenuto Antonio Di Gennaro: “Mi sono un po' meravigliato di come il Napoli abbia approcciato alla gara col Genoa che ha creato le opportunità migliori nel primo tempo, ma poi quando il Napoli si è svegliato, ha iniziato a girare come sa fare, con velocità creando tantissimo. C’è da capire l’entità dell’infortunio di Hamsik, ma al di là dell’ottima prova del Genoa, la vittoria del Napoli è meritata. Il Genoa se l’è giocata bene, come è giusto che si comporti una squadra che deve salvarsi e la stessa cosa ha fatto il Chievo che poi ha perso per la qualità del Milan”.

Maurizio De Giovanni, scrittore: “Mi aspetto che Napoli e Juve perdano altri punti per strada perché è una stagione lunga, assorbente ed estremamente faticosa. In tutto ciò, chi ne giova sono le squadre che hanno una rosa più ampia perché adesso la stanchezza inizia a farsi sentire e anche il Napoli lo è. Ciò che mi ha preoccupato ieri non è stata la difficoltà nell’andare in gol del Napoli, ma i rischi che abbiamo corso. L’ambiente Napoli è compatto, tra squadra e tifosi c’è un feeling incredibile e basti vedere l’accoglienza che il San Paolo ha riservato a Reina”.

Massimo Caputi, capo dei servizi sortivi del Messaggero: “Ero convinto che il campionato non fosse finito neppure prima del pari della Juve con la Spal perché mancano troppe partite e ora tutti lottano per qualcosa. Il Napoli non ha la brillantezza dei mesi scorsi, ma il gol di Albiol di ieri è stato importantissimo e mi aspetto che questa vittoria sul Genoa dia nuovamente slancio ed entusiasmo alla squadra azzurra. Ogni partita è delicata ed importante e ad oggi il calendario della Juve sembra più difficile, ma molto dipende anche dallo stato di forma delle squadre che affronteranno Napoli e Juve. Dobbiamo andare passo passo e le dinamiche di queste settimane ci impongono di navigare a vista, ma una cosa è certa: il campionato è tutto da giocare”.

Bruno Satin, procuratore di Koulibaly: “Solo il campionato italiano è ancora in bilico e sarà così fino alla fine e questo è bello, tranne per i tifosi che soffrono. Ciò che mi stupisce è che il San Paolo non sia pieno in ogni partita: il club deve trovare il modo di riempirlo perché i tifosi aiutano i Napoli e mettono paura agli avversari. Il Napoli rischia di più rispetto alla Juve perché se da un lato chi guarda le partite si diverte, dall’altra c’è la squadra azzurra che soffre di più perché gioca a viso aperto, si sbilancia e permette agli avversari di avere più occasioni di andare in gol. Koulibaly giocherà in Marocco e poi il Francia con la Nazionale. Kalidou ieri aveva un po' di influenza, non era al top della forma, ma era felice di aver vinto perché questi 3 punti permettono al Napoli di essere in corsa. Adesso arriverà la Champions e la Juve spenderà energie fisiche e mentali. Koulibaly vale 76 milioni? C’è un po' di fantacalcio in queste valutazioni, la cosa importante è che a livello sportivo stato facendo bene col suo club, dando sempre il massimo. Rinnovo Kalidou? Adesso sono tutti concentrati sul campionato per cui non si tratta di un argomento attuale. Ha imparato anche il dialetto napoletano”.

Giorgio Perinetti, direttore generale del Genoa: “Sono un pò dispiaciuto per la sconfitta del San Paolo perché abbiamo disputato una bella partita. Certo, col Napoli devi mettere in preventivo un possibile ko, ma abbiamo giocato bene e nonostante ciò, non sono bastati a fare punti. Nei primi 10 minuti abbiamo aggredito il Napoli che non se lo aspettava ed ha faticato ad imporre il suo gioco. Gli azzurri non sono in calo, ma erano contratti, come è normale che sia quando giochi partite così delicate. Quando cerchi la vittoria a tutti i costi diventi poco lucido, ma è normale e il campionato si giocherà proprio sul fattore emotivo. La Juve in tal senso è più abituata a gestire queste situazioni, ma il Napoli è lì ed è determinato e adesso in ogni partita c’è sempre più tensione perché non puoi sbagliare. Se le nostre prestazioni saranno sempre queste, usciremo dalla zona retrocessione senza problemi. Perin? Vorremmo tenerlo perché al di là delle qualità straordinarie, è cresciuto qui. Non ci sono trattative col Napoli che è giusto che farà le sue scelte. Sappiamo che il calciatore potrà fare delle scelte, noi speriamo che sceglierà ancora il Genoa. Ieri non si è parlato di mercato non ho visto né Giuntoli né De Laurentiis. Ieri al San Paolo c’era anche Criscito, l’ho salutato. E’ libero, speriamo scelga noi e se così fosse lo accoglieremo a braccia aperte”.

Joao Santos, procuratore di Jorginho: “Jorginho ha imparato a muoversi con e senza la palla. Sta diventando un centrocampista importante col Napoli e con la Nazionale. Con Sarri è migliorato molto. Torreira? Non so quale sarà il futuro di Jorginho e Diawara e lo stesso Diawara è importante perché ha sempre dato il suo contributo. Lo scudetto è possibile e a volte basta anche vincere le gare 1-0. Sono certo che a Torino contro il Napoli la Juve giocherà con 10 calciatori dietro la linea della palla. E’ importante che Jorginho sia in Nazionale e poi toccherà a lui dimostrare di poter fare il titolare. Manchester United su Jorginho? Il mio assistito è un ragazzo perbene, lotta per lo scudetto, gioca titolare ed è in Nazionale, tra le più importanti. Se un giocatore così non è visto dalle grandi squadre come lo United vuol dire che non stiamo parlando di calcio. Non so se il Napoli stia parlando col procuratore di Torreira, Giuntoli non mi ha detto nulla, ma posso dire che nessun dirigente del Manchester ha fatto ciò che sta facendo il Napoli con Torreira”.

Pierpaolo Marino, dirigente: “Portieri bravi, all’altezza di difendere la porta di una squadra come il Napoli che lotta per lo scudetto non ce ne sono tanti nel mondo e raccogliere l’eredità di Reina non è facile per nessun perché parliamo non solo di un portiere, ma di un leader. Sarà un cambiamento molto delicato che il Napoli dovrà fare a giugno. Ieri il Napoli è stato tonico e sempre in partita. Ha giocato, così come la Juve, contro una squadra che deve salvarsi ed è per questo che in questa fase risultati roboanti non ce ne sono. Ha costruito 5/6 palle gol nitide e pulite quindi la prova del Napoli non è stata sottotono e non va guardato solo il punteggio, ma il gioco che ha sviluppato. Se Sarri fosse bravo nella comunicazione così come lo è sul campo sarebbe l’allenatore perfetto. Fare sempre riferimento alla Juve ci indebolisce e lo stesso Allegri parla poco del Napoli e fossi in Sarri farei altrettanto”.

Ciro Venerato, giornalista: “Verdi? Da Bologna mi confermano che il Napoli ha formulato una nuova offerta di 22 milioni più bonus per Verdi, ma non c’è solo il Napoli sul calciatore. Non c’è un accordo, ma se ne può parlare e Verdi sta valutando in maniera positiva la possibilità di trasferirsi in azzurro, ma aspetta di capire chi sarà l’allenatore del Napoli e Sarri può essere una carta a favore. Giuntoli ha parlato col ragazzo per cui il Napoli lo segue, ma non è il solo calciatore seguito. Anche Politano e Castillejo non sono mai usciti dai radar. Héctor Bellerín non rientra nei canoni economici del Napoli. Ci sono situazioni molto più concrete”.


 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - NAPOLI, PRESENTATA LA NUOVA MAGLIA 2018-2019

1 - DIAWARA, SCUDETTO? ANCELOTTI UOMO IN PIÙ

1 - IL PARMA CORTEGGIA GRASSI E TONELLI

1 - CARLO ANCELOTTI VUOLE DI MARIA

1 - DIMARO: I CENTROCAMPISTI SI ALLENANO PER MIGLIORARE LA PRECISIONE NEI PASSAGGI LUNGHI

1 - IL NAPOLI STRINGE I TEMPI PER YOUSSOUF SABALY

1 - PEDULLÀ, BUCCHIONI, DI CARLO, PADOVAN, SARONNI, TEDESCHI, PETRAZZUOLO E JACOBELLI A RADIO CRC

1 - SOPRANZI: "NAPOLI AMBIENTE MAGICO, INGLESE CONQUISTERÀ LA FIDUCIA DI TUTTI CON L'IMPEGNO"

1 - NAPOLI, ROG: “CON ANCELOTTI SI CAMBIERÀ UN PO’”

1 - DE LAURENTIIS: RUIZ NOSTRO TOP PLAYER, BUONE SENSAZIONE SULLA SQUADRA

1 - INSIGNE: “RONALDO? BENVENUTO MA NESSUNO VINCE DA SOLO”

1 - AGOSTINELLI, ORSI, VESSICCHIO, DI GENNARO E SODA A RADIO CRC

1 - HERMAN MERTENS: "MERTENS RESTERÀ A NAPOLI, VUOLE VINCERE LO SCUDETTO IN AZZURRO"

1 - PETRAS A RADIO CRC: "DI ANNI IN ANNO SI VALUTANO LE OFFERTE, MA HAMSIK RESTA SEMPRE AL NAPOLI"

1 - SARRI A CHELSEA TV: "AMO ANCORA NAPOLI"

1 - IL NAPOLI STRINGE I TEMPI PER YOUSSOUF SABALY

1 - DE LAURENTIIS " HO DETTO NO A CRISTIANO RONALDO".

1 - NAPOLI, HAMSIK: “SARRI MI HA MANDATO UN SMS PER LA SQUADRA"

1 - DE LAURENTIIS STA METTENDO A POSTO IL CENTRO SPORTIVO DI CASTEL VOLTURNO

1 - NAPOLI, ANCELOTTI VINCE CONTRO IL GOZZANO E ORA ASPETTA UN TERZINO. DE LAURENTIIS: ''POTEVAMO AVERE RONALDO''


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1