1
OGGI: 21/07/2018 21:02:46 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch, Tennis
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Calcio-Napoli
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Sigon, Prudenti, Ferrario, Orsi, Pardo, Santos, Trevisani, Piccinini, Venerato e Zaccardo a Radio Crc
4
14/04/2018 - A Radio Crc è intervenuto Giorgio Sigon, giornalista: “Milan-Napoli? Gattuso è molto Sarriano nelle formazioni perché preferisce cambiare il meno possibile e schierare sempre gli stessi, ma domenica contro il Napoli dovrà necessariamente fare turnover in un reparto delicato come la difesa per le defezioni di Bonucci e Romagnoli. Non possiamo pensare che Mertens possa segnare ogni anno 30 gol. In questo periodo è tutto il tridente che sta avendo un calo, ma è normale viste le tante energie spese. Milik può essere un’arma in più per Sarri e allo stesso tempo anche Mertens può essere stimolato perché questo tipo di concorrenza aiuta sempre”.

Gianluca Prudenti: “Il Napoli deve vincerle tutte se vuole provare a raggiungere lo scudetto ed è per questo che ogni gara diventa determinante. Affrontare il Milan oggi è un vantaggio rispetto a 3 settimane fa perché ha disputato un ottimo 2018, ma adesso la stanchezza e gli infortuni si sentono. Il Milan trova col fiato corto, ma quando si affronta il Napoli, tutti danno il massimo. Credo che Sarri non farà cambi nella formazione, Mario Rui a parte che è squalificato. Spazio ancora al solito tridente, ma con Milik che potrà giocarsi le sue carte a partita in corsa”.

Pepe Ferrario, giornalista: “Buffon non lo giustifico, ma posso comprendere il rosso perché in campo a caldo una reazione del genere può capitare, ma poi non comprendo il post partita con tanto di giro in tutte le televisioni dicendo cose che un personaggio come lui non deve assolutamente dire. La Samp troverà una Juve molto arrabbiata perché quando prende una sberla, ne restituisce 4 all’avversario di turno. Mi aspetto il salto di qualità dalla Roma che è stata perfetta contro il Barcellona, ma deve mettere in campionato la stessa intensità e la stessa veemenza”.

Nando Orsi: “Subire 3 gol in 3 minuti non so se sia un record in Europa ed è un peccato perché la Lazio stava giocando anche bene, ma poi è crollata. La Juve vive un momento particolare, ma il Napoli non deve guardarla per non avere paura. Deve conquistare 6 punti e poi giocarsi tutto a Torino nello scontro diretto. Non sono convinto che a Milano giocherà Mertens dal primo minuto perché è vero che Milik non ha 90 minuti nelle gambe, ma potrebbe giocare dal 1 minuto per poi cambiarlo così da dare più fiducia al polacco”.

Pierluigi Pardo, giornalista: “In Champions la Roma non è la favorita, ma a questo punto non deve più porsi limiti anche perché pure il Real ha dimostrato di essere una squadra umana. Di Francesco in campionato non sta facendo bene, in Champions invece sta facendo cose straordinarie e pure se dovesse uscire in semifinale, l’immagine di questa Roma resterà per sempre. Il Napoli rimane in corsa grazie all’impresa degli ultimi minuti col Chievo. La sensazione è che questa vittoria arrivata in quel modo non sia un passaggio banale del campionato. Real-Juve ha detto cose positive alla Juve in termini di forza dei bianconeri, ma è arrivato anche un grande dolore con l’eliminazione. Che la Var vada estesa non vi è dubbio e mi fa piacere che anche i più scettici se ne siano convinti, ma va migliorata. L’asticella della qualità dell’arbitraggio cresce e bisogna evitare di commettere meno errori possibili”.

Joao Santos, procuratore di Jorginho: “Il campionato è ancora tutto da scrivere. Le imprese nel calcio esistono, basti vedere quella della Roma a Barcellona. La settimana di riposo a causa della squalifica ha fatto bene a Jorginho che è carico per il finale di campionato col Napoli. Liverpool-Roma? Quando si arriva alla semifinale non bisogna porsi limiti perché tutto può accadere. Il futuro di Sarri non avrà peso su quello di Jorginho. Il mio assistito non dipende dalla permanenza o meno dell’allenatore anche perché lui ha un contratto col Napoli. Sarri ha una clausola, Jorginho no per cui si può parlare tranquillamente col Napoli a fine stagione. Jorginho si sta mettendo in mostra in questa stagione, col Napoli e con la Nazionale ed è ovvio che anche altri club si siano accorti di lui. A Napoli si trova benissimo, poi è il presidente De Laurentiis che decide”.

Riccardo Trevisani, giornalista: “Sono rimasti 3 mostri del calcio in Champions oltre alla Roma. Certo, tutto può succedere anche perché delle 3 la Roma ha pescato il Livepool che è la meno forte, ma non per questo la più semplice da affrontare dal punto di vista tattico, anzi credo possa mettere in grossa difficoltà la squadra di Di Francesco. Il ritorno in casa non è esattamente una buona notizia visto quanto ha fatto il Liverpool a casa del Manchester City. Credo che disputare una Champions del genere possa aiutare la Roma in campionato dando una carica ulteriore. Non credo ci siano tanti posti migliori di Napoli dove Sarri possa andare per un discorso di lingua e identikit. Poi, se il Napoli riuscirà a migliorare ulteriormente la rosa, può davvero provare a migliorare lo score in campionato ed in Champions. Collina non credo che vada dagli arbitri a chiedere di penalizzare le italiane, ma le nostre grandi in Italia, diventano piccole in Europa. E’ più facile fischiare un rigore a favore di una grande che ad una piccola, ma questo vale in Italia e in Europa. Mi aspetto che il Napoli dia un senso a ciò che ha fatto in 8 mesi. La vittoria sul Chievo deve essere collegata a Milan-Napoli e adesso il Napoli deve, anche per suoi tifosi, fare una grande partita. Questo non vuol dire vincere il campionato, ma i Napoli deve tornare ad essere quello bello e frizzante”.

Sandro Piccinini, giornalista: “A Madrid ho visto una partita bellissima e non credo ci siano dubbi sul rigore e l’ho detto anche in diretta, ma poi purtroppo anche noi giornalisti siamo portati ad avere un occhio di riguardo esagerato per il calcio italiano, ma ci sono dei fatti oggettivi. Il mio dovere di telecronista mi impone di raccontare ciò che vedo, poi è chiaro che fa male subire un rigore al 93esimo, ma dobbiamo essere oggettivi. Buffon ha perso il controllo in campo e fuori e ci può stare dal punto di vista emotivo, ma se non avesse perso la testa, avrebbe potuto essere il protagonista assoluto parando il rigore a Ronaldo e invece è mancata questa freddezza e lucidità. Ci sono mille attenuanti per Buffon legate anche alla sua carriera, ma da senatore della Juve, mi sarei aspettato un comportamento più controllato. Quando si esce così dalla Champions è una bella mazzata sia per ciò che la Juve ha speso fisicamente che per quello che ha speso mentalmente. Prima del confronto col Napoli, però, i bianconeri avranno 2 partite non proibitive ed hanno tempo per recuperare. Milan-Napoli è una gara fondamentale per il Napoli che ha bisogno di vincere per mettere pressione sulla Juve e perché non può più perdere punti, ma deve arrivare allo scontro diretto a -4. Ci vorrà il miglior Napoli a San Siro visto che il Milan in casa si fa rispettare”.

Ciro Venerato, giornalista: “Le parole di De Laurentiis su Sarri non cambiano la sostanza dei fatti. Non credo ci sia stata una vera e propria offerta, ma gli ha mostrato disponibilità anche economica. La sostanza è che Sarri ha preso tempo perché vuol capire l’evolversi delle cose partenopee e vuole guardarsi attorno. Il Napoli difficilmente aggredirà il mercato facendo una squadra che punti apertamente allo scudetto per cui Sarri guarderà ogni cosa. Anche ciò che accadrà sulle panchine di Chelsea, Monaco, Shakhtar, Tottenham e Arsenal. Non avremo ulteriori notizie sul futuro di Sarri almeno fino a Juve-Napoli. Il Napoli sta discutendo con l'agente di Zielinski e vorrebbe prolungargli il contratto fino al 2023. C'è la volontà delle parti di rivedersi, continuare a sentirsi ed andare avanti, ma dovranno trovare un'intesa sull'ingaggio”.

Cristian Zaccardo, difensore dell'Ħamrun Spartans: “Sono a Malta, ma domani tornerò in Italia perché domenica sarò a San Siro per Milan-Napoli. Non vorrei portare sfortuna, ma le percentuali di scudetto per il Napoli e di Champions per il Milan sono molto basse. Mi auguro che il Milan arrivi almeno in Europa League mentre il Napoli pensavo potesse vincere il titolo, ma purtroppo la Juve è una squadra extraterrestre ed è quasi impossibile fare meglio. Ħamrun Spartans trovato su Linkedin? Sì, è la verità. Avevo anche altre soluzioni, ma ho preferito giocare qui. Vedremo se il prossimo anno giocherò ancora al Ħamrun Spartans o andrò altrove. Sarri è molto bravo a lavorare con i difensori e mi sarebbe piaciuto essere allenato da lui perché sarei di certo migliorato. Quando giocavo in serie A c’era molta più qualità in ogni squadra, anche nelle più deboli giocavano grandi calciatori. Oggi, invece, Juve, Napoli e Roma sulla carta sono avanti alle altre e vicine al resto d’Europa. Non è facile ricostruire la Nazionale italiana e non vorrei essere nei panni di chi dovrà scegliere il nuovo ct. Forse sarebbe meglio puntare sull’usato sicuro e quindi su Ancelotti o Ranieri, ma spero che i giovani calciatori portino entusiasmo e i vecchi diano quell’apporto necessario a superare i momenti di difficoltà”.


 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - PEDULLÀ, MARRUCCO, IOINE E ANELLUCCI A RADIO CRC

1 - BENZEMA REPLICA A DE LAURENTIIS SU INSTAGRAM

1 - DE LAURENTIIS, DI MARIA E BENZEMA VECCHI

1 - AMBROSINI: “ANCELOTTI È STRAORDINARIO”

1 - MERCATO: CAVANI-NAPOLI NON È DA ESCLUDERE

1 - NAPOLI, FABIAN: “SONO STATO ACCOLTO MOLTO BENE”

1 - PETRAS: HAMSIK E’ CONTENTO DEL SUO NUOVO RUOLO

1 - NAPOLI: PRIMA SQUADRA CON STORE SU AMAZON

1 - NAPOLI: HYSAJ "SI PREANNUNCIA UN GRANDE CAMPIONATO"

1 - CALCIO, NAPOLI: VERDI, RUIZ, MERET E KARNEZIS: SIAMO UN GRAN GRUPPO

1 - CALCIO, NAPOLI; ROG: CON ANCELOTTI AVRO' PIU' SPAZIO

1 - MERCATO: IL NAPOLI È SULLE TRACCE DI VIDAL

1 - PRANDELLI: “ANCELOTTI, UNA GENIALATA DI DE LAURENTIIS”

1 - CON IL MILAN SCAMBIO CALLEJON-SUSO?

1 - ANCELOTTI DEVE SCEGLIERE UNO TRA MORATA BATSHUAYI E BELOTTI

1 - NAPOLI VICINISSIMO ALL'INGAGGIO DI YOUSSOUF SABALY

1 - PARDO, BORGHI, ONOFRI, LAUDISA, CESARANO, BASILE, DI DOMENICO A RADIO CRC

1 - INNOCENTIN: "NAPOLI UNO STIMOLO PER YOUNES"

1 - BORRIELLO: “SE DE LAURENTIIS VUOLE IL SAN PAOLO PRESENTI UN’OFFERTA SERIA”

1 - NAPOLI, PRESENTATA LA NUOVA MAGLIA 2018-2019


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1