1
OGGI: 11/12/2018 08:28:46 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch, Tennis
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Calcio-SerieA
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Marotta lascia la Juventus: "Il mio mandato scade, non sarò più l'ad"
4
01/10/2018 - Un fulmine a ciel sereno quello di Giuseppe Marotta al termine di Juventus-Napoli ai microfoni di Sky Sport: "Lunedì la Juve presenterà la nuova lista del consiglio di amministrazione, il mio nome non ci sarà. Il 25 ottobre scadrà il mio mandato da amministratore delegato, per il momento rimarrò come direttore dell'area sportiva. Smentisco categoricamente però di essere tra i candidati per la Figc".

Commosso il saluto a Marotta di Massimiliano Allegri: "Io col direttore sono stato quattro anni e mezzo, belli e importanti. È il miglior dirigente italiano, per non dire europeo. Ha costruito la Juventus insieme a Paratici, Nedved, il presidente: l'ha resa una squadra forte, vincente dentro e fuori dal campo. Non posso dire altro che mi ci son sempre trovato benissimo. Questa cosa l'ho saputa ora. A lui sono legato anche affetivamente, è normale che mancherà. Dovremo essere bravi a sopperire alla mancanza".

Non ci fosse stata la vittoria sul Napoli, l'ennesima di una lunga serie, l'addio di Giuseppe Marotta detto Beppe sarebbe stato assai più rumoroso. Ma anche così - con quel "le nostre strade si separano" attutito dagli echi del trionfo - l'impatto e il rimbalzo sono abbastanza violenti.

Non che non si subodorasse, non che non si sussurrasse da tempo, non che gli spifferi raccontassero di una armonia turbata, ma l'ufficialità di un divorzio (per adesso solo dalla carica di ad), ancorché senza rottura di piatti e sbattimento di pentole sulla pubblica piazza, resta sempre un elemento traumatico. Tra un mese si saprà chi prenderà il posto di Marotta nel consiglio di amministrazione della Juventus e come amministratore delegato, nel frattempo la sensazione che il remix sia più invasivo di quanto appaia è abbastanza esondante.

Marotta è stato portato alla Juventus da John Elkann e con il gran capo di Fca si è spesso rapportato. Non per mancanza di feeling con Andrea Agnelli ma per un legame nato prima con il nipote prediletto dell'Avvocato. Marotta ha fatto cose ottime e cose meno buone, da Martinez e Krasic fino a Barzagli, Pirlo, Pogba, Dybala e Higuain. Non Ronaldo, però, e proprio intorno all'operazione faraonica di CR7 probabilmente si è avvitata una divergenza di vedute profonda e irricomponibile.

Marotta ha avuto il merito di portare con sé Fabio Paratici, che è il diesse più bravo d'Italia e uno dei più bravi d'Europa. Un merito non da poco. Colpisce immaginare uno senza l'altro. E viceversa. Marotta è un aziendalista e per questa sua vocazione padronale si è trovato ad accettare situazioni che non condivideva. Ma tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Dopo otto anni vissuti in maniera travolgente, qualcuno ha voluto mettere un punto e andare a capo. Non Marotta, però, anche se è stato lui in una sera di fine settembre a urlare il 'Signori, si scende'.

 




Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - MORTE ASTORI, APERTA UN’INCHIESTA: AVVISAGLIE IN DUE VISITE MEDICHE

1 - CALCIO, VAR; RIZZOLI: PERCENTUALE ERRORI RIDOTTA DAVVERO TANTO

1 - CRISI ROMA: SQUADRA IN RITIRO, DI FRANCESCO A RISCHIO

1 - MILAN, GATTUSO: "QUALCHE SINGOLO NON HA GIOCATO BENE"

1 - GENOA, PRANDELLI: "MOLTO DA LAVORARE, MA UNA BUONA BASE C'È"

1 - TORINO, MAZZARRI: "POTEVAMO VINCERLA MA È UNA BELLA INIEZIONE DI FIDUCIA"

1 - LAZIO-SAMPDORIA 2-2, GIAMPAOLO: "C'È UNA PROVVIDENZA DIVINA"

1 - FIORENTINA, PIOLI: "DOBBIAMO DARE TUTTI DI PIÙ"

1 - SERIE A: MILAN-TORINO SENZA GOL

1 - SERIE A: PRANDELLI COMINCIA CON UN PARI

1 - SERIE A: PARMA È PARI CON IL CHIEVO

1 - SERIE A: L'EMPOLI PIEGA IL BOLOGNA

1 - SERIE A: L'ATALANTA SBANCA A UDINE

1 - SERIE A: SASSUOLO-FIORENTINA PARI AL 96'

1 - SERIE A: LA SAMP BEFFA LA LAZIO

1 - SERIE A: SUICIDIO ROMA NEL FINALE

1 - LAZIO-SAMPDORIA 2-2, INZAGHI: "AVREMMO MERITATO LA VITTORIA"

1 - LEONARDO: “IBRA NON TORNERÀ”

1 - CAGLIARI-ROMA 2-2, MARAN: "C'È STATA LA REAZIONE, GRANDE PROVA DI CARATTERE"

1 - SERIE A: JUVE-INTER, DECIDE MANDZUKIC


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1