1
OGGI: 14/08/2020 07:14:54 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 74
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch, Fashion & Accessories
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Calcio-Napoli
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Gattuso: "Giocare con le mani legate? Un altro sport"
4
13/07/2020 - Il tecnico del Napoli ha commentato il pari contro il Milan: "Creiamo tanto, ma purtroppo finalizziamo poco. Almeno non mi date più del catenacciaro". Sapeva che sarebbe stata una gara difficile, per diversi motivi. Sia a livello emotivo, contro la squadra della sua vita, sia a livello tecnico-tattico, visto il riscatto delle ultime settimane. Alla fine pareggio al San Paolo tra Napoli e Milan, che non riescono ad avere la meglio l’una sull’altra, combattendo a combattere con la Roma per il quinto posto. Sotto per il goal di Theo Hernandez, il Napoli era riuscito a ribaltare il match con Di Lorenzo e Mertens, prima che il rigore di Kessiè chiudesse la gara sul pareggio. Un penalty che Gattuso ha commentato sulla scia delle polemiche relative ai tanti tiri dagli undici metri assegnati nelle ultime partite, tra cui quella tra Juventus e Atalanta. Al termine di Napoli-Milan, Gattuso ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Per giocare a calcio le mani servono, ci sono troppi rigori. Se un calciatore sta sempre con le mani legate dietro la schiena è un altro sport. Bisogna rivedere questa regola, chi ha giocato a calcio lo sa. In ogni caso, oltre il discorso arbitrale, anche una bacchettata ai suoi: “Il Milan oggi ha calciato poco in porta eppure nelle due conclusioni ha realizzato due goal, dobbiamo essere più attenti. Creiamo tante palle goal e occasioni ma purtroppo finalizziamo poco, commettendo troppi errori”. Gattuso si è anche tolto un piccolo sassolino dalla scarpa: “Sono contento però perché nell’ultimo periodo mi avete dato del catenacciaro e adesso invece sento altre cose”. Ha sentito sicuramente tanta emozione per avere incontrato nuovamente l’amico Maldini e il Milan: “È stata una partita dalle emozioni importanti, perché era la prima volta che incontravo una squadra che mi ha fatto diventare uomo e grande calciatore”.
 




Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - Champions' League: il miracolo non arriva ed il Barcellona vince facile 3-1 sul Napoli

1 - Llorente lascerà il Napoli

1 - Under al Napoli, per qualcuno è fatta

1 - Il Napoli era vicino ad Ayhan ma Demiral lo scoraggiò

1 - Rivelata la suggestiva intesa col Toro che fa infuriare i tifosi

1 - Il Napoli blinda le fasce: due importanti rinnovi in arrivo

1 - Guardiola insiste per Koulibaly e scatena Ramadani

1 - Hysaj nel mirino del Torino

1 - La nuova Roma di Friedkin potrebbe inserirsi nell'affare Milik

1 - Boga, non c'è accordo

1 - Milik, partita a scacchi tra Agnelli e De Laurentiis

1 - Confessioni e promesse di Cristiano Giuntoli

1 - Napoli, due esterni se parte Lozano

1 - Milik, ormai è un caso

1 - E'derby inglese per Koulibaly

1 - Dal cilindro, nuovo nome per la fascia destra

1 - Insigne, corsa contro il tempo

1 - Manchester United e Napoli riaprono il discorso per Koulibaly

1 - Sondaggio per Ben Godfrey, il Norwich fissa il prezzo

1 - Osimhen-Napoli, operazione di finanza creativa


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1