1
OGGI: 19/01/2021 08:56:47 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1

CANALE 74
DEL DIGITALE TERRESTRE
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

Facebook

Twitter

Contatti
1
RUBRICA: Calcio-SerieA

Caso Covid alla Lazio: il club rischia, ecco gli sviluppi
4
CONDIVIDI LA NOTIZIA

05/11/2020 - Continua a essere in primo piano il caso Covid in casa Lazio. Il club rischia ammende e penalizzazioni, ovemai si dovessero accertare responsabilità ed errori nella gestione dei tamponi dei proprio calciatori. E' noto che da due giorni la Procura Federcalcio ha aperto un'inchiesta nei confronti della Lazio per accertare eventuali violazioni ai protocolli sanitari finalizzati a contenere l'epidemia da Covid-19 approvati dalla Figc e validati dall'Autorità Governativa.
La notizia è stata ufficializzata dalla federazione con una nota dove si spiega che "fin dalle prime informazioni sulla positività di alcuni calciatori emerse la scorsa settimana, il Procuratore Chiné ha disposto due ispezioni presso il centro sportivo biancoceleste a Formello, durante le quali i rappresentanti del pool costituito in Procura per verificare il rispetto dei Protocolli sanitari hanno ascoltato il presidente Claudio Lotito e il medico sociale Ivo Pulcini, oltre ad acquisire i referti dei tamponi effettuati prima della gara di Champions League Club Brugge-Lazio e del campionato di Serie A Torino-Lazio".
"Questa mattina - si legge con riferimento a martedì scorso - sono stati richiesti ufficialmente alla Lazio i referti dei tamponi effettuati alla vigilia della gara in programma domani a San Pietroburgo con lo Zenit, valida per la terza giornata di Champions". La Procura federale "ha deciso di aprire un'inchiesta sulla questione tamponi della Lazio anche alla luce delle positività alterne di giocatori come Immobile, Leiva e Strakosha, disponibili per le gare di campionato e fermati per presunte positività invece dalla Uefa".
Nella serata di martedì, la Lazio ha fatto il punto della situazione attraverso un comunicato, pubblicato sul sito ufficiale del club biancoceleste: "In relazione alle notizie stampa apparse sui diversi organi di informazione, si comunica che la S.S. Lazio è in stretto contatto con le autorità statali e con le istituzioni sportive nazionali e internazionali con le quali dialoga da diversi giorni nel rispetto delle norme e dei protocolli applicabili. I test svolti nella giornata di ieri per la competizione europea hanno confermato la positività di alcuni componenti del gruppo squadra che risultano essere già in isolamento. Contestualmente la scrivente società, che continua a monitorare periodicamente i propri tesserati attraverso qualificati laboratori, ha rilevato possibili criticità in relazione ai risultati ottenuti dall’organizzazione europea e, in un clima di piena collaborazione e di tutela della salute dell’intero gruppo e della più ampia comunità, sta valutando le singole posizioni di alcuni tesserati. Resta fermo che qualsiasi decisione sul tema sarà condivisa con l’UEFA anche per il tramite della FIGC. In ogni caso si raccomanda la comunità sportiva alla massima cautela nella divulgazione di notizie prive di fondamento e riscontri che potrebbero ledere il diritto alla privacy e di immagine della scrivente società e dei propri tesserati".
Sulla vicenda dei tamponi in casa Lazio è intervenuto oggi, giovedì 5 novembre, anche il laboratorio che li ha processati. Si tratta della Futura Diagnostica di Avellino, appartenente alla famiglia dell’ex patron dell’Avellino Walter Taccone. Il figlio, Massimiliano Taccone, presidente del CdA della Futura Diagnostica, ha voluto chiarire alcuni aspetti al sito web irpino IlCiriaco.it : “A differenza della stragrande maggioranza dei laboratori noi analizziamo 3 geni e non soltanto i 2 geni classici. Tra questi 3, c’è un gene della famiglia coronavirus che non è però specifico del Covid-19. Dunque, con i nostri laboratori, segnalammo il gene positivo, ma questo non è un gene che infetta”. Taccone ha poi precisato all'Ansa: "Tutti i calciatori della Lazio scesi in campo domenica a Torino sono risultati negativi ai tamponi effettuati nei due giorni precedenti, il 30 e 31 ottobre. Nei successivi test effettuati lunedì 2 novembre un solo calciatore ha riportato una bassa carica virale relativa al gene N, che è un gene non specifico del Covid ma appartenente alla famiglia più generica dei coronavirus. Mentre gli altri due dei tre che non sono partiti per San Pietroburgo, e che per i laboratori Uefa sono positivi, ai nostri esami sono del tutto negativi al Covid". "Non mi permetterei mai di mettere in discussione il lavoro dei laboratori Uefa - precisa Taccone - ma non è la prima volta che i risultati non coincidono. E comunque faccio presente che parliamo di una discordanza su 2 dei 122 tamponi che abbiamo eseguito lunedì sul gruppo Lazio. Già prima della gara di Champions col Borussia del 20 ottobre c'è stato un caso di presunta positività (negativo per noi) rispetto al quale l'Uefa ha rivisto il proprio giudizio dopo aver rifatto l'esame. Pensiamo possa essere successa la stessa cosa per questi due giocatori che a noi risultano negativi e a loro positivi. Su numeri così grandi può succedere. Per quello che ci consta - conclude Taccone - la Lazio ha rispettato i protocolli alla lettera".

CONDIVIDI LA NOTIZIA
 




Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra comunità su Facebook
clicca sul pulsante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - L'Atalanta passa, il Benevento non riesce a fermare la Dea

1 - La Juve batte il Milan, l'Inter cede alla Sampdoria

1 - Milan-Juve si gioca, anche se pure Rebic e Krunic sono positivi

1 - Grave incidente per De Sanctis: è in terapia intensiva

1 - Il Milan vince a Benevento, la Juve batte l'Udinese

1 - Domenica 3 gennaio riparte la A

1 - Il Benevento batte il Genoa e sorride

1 - Milan, Inter e Juventus prendono il volo

1 - Serie A: pari per Milan, Juventus e per i f.lli Inzaghi

1 - Speciale derby tra i fratelli Inzaghi in Benevento-Lazio

1 - I funerali di Paolo Rossi: il feretro portato dai campioni del 1982

1 - Il Benevento sfida stasera il Sassuolo

1 - Il Benevento pareggia a Parma: poche emozioni, buon punto

1 - Il Milan non si ferma più: battuta la Samp

1 - VIDEO Crotone, l'ex Luperto: "Sfidare il Napoli sarà emozionante"

1 - Milan sempre più primo, Inter, Sassuolo e Napoli a rimorchio

1 - Serie A, volano Roma, Sassuolo e Inter

1 - Riparte la serie A: Napoli-Milan il big match

1 - VIDEO La Lega di serie A "apre" a CVC: ecco 1.7 miliardi al calcio

1 - Serie A, programma e designazioni arbitrali


 
1





TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633